Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Costa d'Amalfi, Premio Ezio Falcone a La Caravella


Costa d'Amalfi, Premio Ezio Falcone a La Caravella
31/08/2011, 14:08

Ad Antonio Dipino, gran patron del ristorante La Caravella, il primo premio “Ezio Falcone” dedicato agli ambasciatori della gastronomia campana nel mondo
 
Andrà ad un amalfitano doc e all’azienda che da oltre cinquant’anni opera con successo nel settore della ristorazione, la prima edizione del riconoscimento intitolato “Ezio Falcone”, storico della gastronomia amalfitana scomparso inaspettatamente il 2 marzo scorso.
 
Si tratta di Antonio Dipino, “gran patron”  di uno dei principali ristoranti della Campania: La Caravella di Amalfi punto di riferimento per le escursioni gastronomiche gourmet di appassionati e intenditori, ma soprattutto di personaggi del jet set internazionale (a maggio scorso Naomi Campbell ha festeggiato i suoi 41 anni), magnati, politici e uomini dell’alta finanza.
 
Premiato nel 2005 per la miglior Cantina dell'anno da “La Guida dell’Espresso”,  che mantiene costantemente la cucina nell’olimpo della ristorazione italiana, La  Caravella non poteva non essere la prima azienda a ottenere il riconoscimento dedicato a Falcone e istituito dalla giuria del Premio di Letteratura Enogastronomica “Minori Costa d’Amalfi”.
 
Quasi viscerale è stato il rapporto tra l’azienda amalfitana, guidata da Antonio Dipino dopo la scomparsa di papà Franchino, e il compianto storico Ezio Falcone che ha spesso legato il suo nome a ricette che hanno fatto la storia della gastronomia locale.
 
Su tutti la rivisitazione degli spaghetti con la colatura di alici che portò La Caravella, prima stella Michelin della Costiera dagli anni Sessanta, ad ottenere il Sole” di Veronelli per uno dei piatti più celebrati in assoluto.
 
La consegna del premio è in programma venerdì 2 settembre (ore 21) nel corso della serata dedicata al compianto storico Ezio Falcone, anima del Gusta Minori e del Premio di Letteratura Enogastronomica.
 
Nel corso della serata verranno inoltre presentati i progetti “Racconti, Valori e Tradizioni nella Dieta Mediterranea dal Cilento alla Costa d'Amalfi” e “La Salute si serve a tavola… in Costa d’Amalfi”, con la firma del protocollo di intesa tra ASL Comuni di Minori e Tramonti e Provincia di Salerno.
 
La nuova edizione del Premio di Letteratura Enogastronomica “Minori Costa d’Amalfi” e del GustaMinori, che irromperà il 3 e 4 settembre, si inseriscono nel progetto “Racconti, valori e tradizioni nella dieta mediterranea dal Cilento alla Costa d’Amalfi”. L’iniziativa finanziata con fondi regionali ha come capofila il comune di Minori e accomuna tutti i paesi della Costiera Amalfitana ed il comune di Pollica per sviluppare un originale programma di valorizzazione sinergica dell’enogastronomia, del patrimonio naturale, dell’urbanistica e del modo di vivere.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©