Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Couleurs TANGO:mostra dedicata all'anima del Tango


Couleurs TANGO:mostra dedicata all'anima del Tango
15/02/2010, 12:02

"Praticato nelle tradizionali sale da ballo di Buenos Aires e Montevideo,il Tango diffonde il suo spirito comunitario in tutto il mondo, pur adattandosi alle evoluzioni del mondo che cambia nel tempo” con queste parole, l'UNESCO ha iscritto il tango nel patrimonio immateriale dell'umanità come “riflesso e vettore della diversità e del dialogo culturale".
Per la rilevanza della tematica, la Mostra ha ricevuto il patrocinio del Consulat Général d’Italie à Nice e del Comitato Nazionale Italiano dell’ICOMOS International Council on Monuments and Sites.
Galleria Monteoliveto di Napoli vi aspetta nei nuovi spazi espositivi al primo piano della Galleria dove 21 artisti italiani e stranieri sono stati invitati ad esprimere attraverso opere di pittura, scultura, fotografia, tecnica mista e arte digitale la propria sensibilità interpretando questo fascinoso tema.
Dall’Italia alla Francia, al Cile e alla Lituania gli artisti selezionati : Gaetano Alfano, Loredana Alfieri, Marido Boatti, Stefania Colizzi, Gianpaolo Cono, Manlio Di Giusto, Giuseppe Falconi, Miry Huyghe, Isabelle Lherminé, Antonella Lieto, Ruta Martorana, Luigi Montefoschi, Ilaria Mugnaini, Mirella Orlandini, Ilaria Parente, Emmanuel Perfetti, Lisa Perini, Vanessa Pignalosa, Claudia Pisani Clarodeluna, Gabriella RussoeMarta Vezzoli.
La mostra ospiterà l’opera prima ROSADA del ciclo “Danze”, grandeur nature, in terracotta e rame dell’artista ferrarese Monica Folegatti supportata dalla GalleriaMonteoliveto di Nizza con la quale ha siglato un contratto di esclusiva, le cui opere sono state presentate per la prima volta al pubblico a Bologna il 21 gennaio scorso nel Museo di S. Maria della Vita. La Folegatti è già stata invitata nel corso dell’anno a prossime esposizioni a Napoli, Cento, Nizza, Elba, Pesaro, Roma e Barcellona.
 
Nel catalogo della Mostra i testi sono stati curati da Beatrice Bregoli Orts (Nizza), Brigitte Camus (Parigi) e Chiara Ciappelloni (Viterbo).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©