Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Presentazione libro di Michele Mezza:Sono le news,bellezza

Cultura, comunicazione e politica travolte dal digitale

La rivoluzione dela tecnologia

Cultura, comunicazione e politica travolte dal digitale
21/04/2011, 10:04

In una era digitalizzata, dove il pc, cellulari , tabloide e smart phone hanno preso pieno potere nella nostra vita e nel nostro modo di comunicare, sono ancora in molti quelli che non riescono a strare al passo con le nuove tecnologie o che ancora non riescono a sapersi districare in questo mondo così ampio dove può risultare difficile coglierne i confini e i limiti. Proprio per questo, Michele Mezza ha deciso di scrivere un libro dal nome: Sono le News, bellezza!Vincitori e vinti nella guerra della velocità digitale. L’autore ha voluto raccogliere testimonianze, avvenimenti e dati di fatto che rappresentano la rivoluzione di internet e delle conseguenze che questa ha portato nel mondo della cultura, della comunicazione e anche della politica. È ormai impossibile negare che il futuro sia legato alla tecnologia e di come questa inevitabilmente invada anche tutti gli altri settori. Presenti alla presentazione del libro, che si è tenuta presso l’Unione degli Industriali e promossa dall’Unione attraverso il Centro Studi e al Sezione Editoriale, Cultura e Spettacolo, il Presidente della Sezione Editoria, Cultura e spettacolo dell’Unione degli Industriali, Edgar Colonnese, l’Ordinario di Storia delle Relazioni Internazionali dell’Università Federico II, Matteo Pizzigallo, il Ministro Affari Esteri,Cosimo Risi e il Giornalista del Sole 24 Ore Ugo Tramballi. A moderare l’incontro è stato Il Consigliere incaricato per il Centro Studi dell’Unione Industriali Ivano Prezioso.
“Noi non siamo nativi digitali ma lo saranno le nostre generazioni” queste le parole dei Colonnese che ha voluto sottolineare l’importanza di questo libro e della sua intrinseca funzione di guida oggi necessaria al mondo dell’editoria. Questo settore si vede completamente spaesato e non ha ancora chiara la figura dell’editore del domani. “Il Libro rappresenta un manifesto dell’editoria e apre le porte a quella che può essere definita “la circolarità” tra scrittore, editore e autore”. Insieme questi potranno cambiare i contenuti e il consumatore avrà la possibilità di essere pervaso da un prodotto sempre più ricco e nuovo rispetto a quello acquistato. Tutto questo grazie all’era del digitale e all’uso che se ne potrà fare sempre a beneficio della cultura e della comunicazione. Si parla quindi di una “circolarità” della rete che permette un avvicinamento e una liquidità dei contenuti. Questi solo alcuni degli aspetti trattati, ill libro infatti abbraccia moltissimi aspetti della nostra società e si propone di aiutare il lettore ad avere maggiori chiarimenti e facilità nell’approcciarsi a questo mondo così ampio.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©