Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

"Cuma: archeologia, storia e mito", il seminario all'Orientale


'Cuma: archeologia, storia e mito', il seminario all'Orientale
01/02/2011, 12:02

NAPOLI - “Cuma: archeologia, storia e mito” è il titolo del seminario che si terrà domani, 2 febbraio, a partire dalle 10, nell’aula Mure Greche dell’Università degli studi di Napoli "L'Orientale”, in palazzo Corigliano, piazza San Domenico Maggiore. Il seminario è propedeutico alla prima edizione del “Certamen Vergilianum Neapolitanum”, una gara tra studenti di licei di tutta Europa, che sarà organizzata dal liceo classico Garibaldi di Napoli il prossimo aprile. Terrà una lezione il professor Matteo D’Acunto, direttore della missione di scavo dell'Orientale a Cuma. Il Certamen Vergilianum Neapolitanum è promosso dal “Garibaldi” con la collaborazione del Dipartimento di Studi sul Mondo Classico e Mediterraneo Antico dell’Univeristà degli Studi di Napoli “l’Orientale”. La manifestazione inizierà l’8 aprile e si concluderà il 10 per celebrare la grandezza del poeta Virgilio, legatissimo alla Parthenope greco – latina. Durante i giorni del Certamen, gruppi di studenti provenienti da tutta Europa potranno seguire le conferenze dei professori Giovanni Polara dell’Università degli studi di Napoli Federico II ed Edoardo D' Angelo dell’Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa. Inoltre potranno partecipare a visite guidate sui luoghi virgiliani di Napoli e della provincia: dal Museo Archeologico Nazionale al Parco della tomba di Virgilio sulla collina di Posillipo ma anche al Lago D' Averno, al sito archeologico di Baia-Bacoli e di Cuma. Un'occasione in più, insomma, per fare conoscere meglio il capoluogo partenopeo a tanti giovani. Nel percorso culturale di avvicinamento al Certamen si terranno altri seminari tenuti da relatori di grande rilievo. Venerdì 25 febbraio alle 10 la professoressa Amneris Roselli, preside della facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Napoli “l’Orientale”, terrà il corso “Virgilio nel Medioevo”. Nella stessa giornata alle 12 ci sarà la lezione dal titolo “Lo scudo di Enea” del professore Riccardo Palmisciano, docente di cultura greca all'Orientale di Napoli (Sicsi) fin dalla fondazione di questa istituzione. Infine mercoledì 16 marzo alle 10 chiuderà il ciclo il seminario “Oggetti fatali nell’Eneide” del professore Luigi Munzi, ordinario di Letteratura Latina presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Orientale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©