Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Nuova action-comedy del cult degli anni 80

Dal 9 Novembre tornano le Tartarughe Ninja


Dal 9 Novembre tornano le Tartarughe Ninja
02/11/2012, 12:09

LUCCA – Dal 9 Novembre sul canale  Sky 605-606 tornano le Tartarughe Ninja.  La  serie a fumetti fu ideata nel 1984 dalla casa editrice statunitense Mirage Studios, ad opera dei disegnatori Kevin Eastman e Peter Laird.  La  action-comedy del cult degli anni 80 reinterpreta gli episodi originali con una nuova animazione disegnata in Computer Graphic.  

LE SERIE TELEVISIVE. Tartarughe Ninja alla riscossa: si tratta della prima serie animata, andata in onda negli Stati Uniti dal 1987 al 1996, per un totale di 194 episodi divisi in dieci stagioni. Questo prodotto, del quale Mirage Studios non detiene i diritti, ha in verità pochissime analogie con i fumetti originali e, di fatto, escludendo alcuni personaggi, è completamente estraneo alle vicende su carta. Al fine di adattare la storia ad un pubblico molto giovane sono stati inseriti toni allegri e colorati, mai volgari, né violenti o diseducativi; mentre i personaggi sono stati radicalmente modificati. Le Tartarughe Ninja, da freddi guerrieri, diventano quattro simpatici eroi amanti della pizza. Raffaello, che nei fumetti era sempre stato il problematico e violento adolescente, riceve un ruolo da spalla comica insieme a Michelangelo. I produttori decisero poi di conferire all’agente mutageno la proprietà di trasformare gli esseri umani, ed evitarono così l’omicidio di Hamato Yoshi facendo trasformare egli stesso nel ratto sensei Splinter. Molto presente April O’Neil cui, in questa serie, è stato dato il ruolo di giornalista televisiva. I suoi colleghi Irma, Barney e Vernon ottennero un ruolo comico molto rilevante, tanto da superare nettamente anche le comparse di Casey Jones, anch’egli divenuto un simpatico e bizzarro giustiziere. Per ciò che riguarda gli antagonisti, l’adattamento ridicolizzò ampiamente Shredder. Ad assisterlo vennero aggiunti due criminali mutanti, Bebop e Rocksteady, con un ulteriore ruolo di spalla comica; ed un esercito di androidi per sostituire i guerrieri del Piede, evitando così combattimenti contro esseri umani. Il comando di questo gruppo passò all’alieno Krang, ispirato agli Utrom del fumetto, mentre i produttori decisero di riempire gli episodi con innumerevoli mutanti schierati da entrambe le fazioni. Tartarughe Ninja alla riscossa, pur essendo una serie divenuta celebre in tutto il mondo, si presenta come qualcosa di completamente diverso dai fumetti originali ai quali ha conferito egualmente con la sua popolarità una diffusa notorietà infantile. Va tenuto presente che i valori che propaga questa serie non hanno età.

Tartarughe Ninja - L'avventura continua: telefilm prodotto nel 1997 e durato solo due stagioni. Oltre alla somiglianza di stile con i cartoni del 1987, appartiene più al genere fantastico che fantascientifico, e abbatte anche le più fondamentali regole che avevano sempre regnato nelle altre serie: si nota infatti subito la differenza sostanziale nell’abbigliamento delle Tartarughe Ninja, che indossano ora quattro diversi tipi di maschera. Le armi sono state modificate, è stata inserita la quinta tartaruga Venus e anche il principale antagonista, Shredder, è stato presto sostituito da un gruppo di nuovi personaggi. Cronologicamente, Tartarughe Ninja - L’avventura continua dovrebbe essere ambientata dopo la saga cinematografica, ma alcuni elementi farebbero ipotizzare un seguito del primo cartone animato. Questa serie ha avuto un cross-over con i Power Rangers in space.

Tartarughe Ninja: realizzata nel 2003 da Mirage Studios in collaborazione con 4Kids Entertainment e 20th Century Fox, questa serie riprende i toni cupi ed adrenalinici del fumetto, ispirandosi direttamente ad esso. Negli episodi, le caratteristiche psicologiche dei personaggi corrispondono alle originali, così come corrispondono la maggior parte degli eventi. Le numerose modifiche apportate hanno spesso avuto il fine di concatenare fatti o personaggi originariamente sconnessi (per esempio gli Utrom ed il Clan del Piede) ottenendo come risultato una trama maggiormente intricata. Consistenti le modifiche dal punto di vista grafico, principalmente nell’assetto da combattimenti o nell’abbigliamento dei personaggi umani; mentre restano molto fedeli la caratterizzazione ed i temi trattati. Tartarughe Ninja è composta in tutto da sette stagioni: le prime quattro di ventisei episodi, ispirate alle originali storie su carta e trasmesse anche in Italia dal gennaio 2003 al maggio 2006; la quinta stagione di tredici episodi, in stile nippoamericano e mai trasmessa in nessuna parte del mondo; la sesta stagione di ventisei episodi, intitolata Fast Forward ed ambientata nel futuro; la settima stagione di tredici episodi che, secondo Mirage Studios, riprende maggiormente i temi originali già in parte traditi nelle stagioni cinque e sei e con il titolo del film del 2007: TMNT.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©