Cultura e tempo libero / Mostre

Commenta Stampa

DAMA: il 13/12 vernissage 'Unnecessary Introspection' di Luigi Guarino


DAMA: il 13/12 vernissage 'Unnecessary Introspection' di Luigi Guarino
10/12/2012, 12:27

Al DAMA dal 13 dicembre "“Unnecessary Introspection”", l'’interiorità frammentata e il vuoto dell'’anima nelle opere di Luigi Guarino Il 13 dicembre vernissage della mostra curata da Ilario D'’Amato "“Unnecessary Introspection”", la complessità della natura umana attraverso i lavori del giovane e talentuoso artista napoletano


Il 13 dicembre 2012, alle ore 18:30 presso lo spazio espositivo DAMA –- DAphne Museum of Art, in Via Asilo Infantile, 1, a Capua, avrà luogo il vernissage della mostra curata da Ilario D'’Amato "“Unnecessary Introspection"”, dedicata alle opere del giovane e talentuoso artista napoletano Luigi Guarino.

La complessità dell'’animo umano rappresentata attraverso elementi figurativi inseriti in spazi vuoti e monocromi, dai colori forti e vivaci, figure prive di ogni riferimento materiale, poste in modo da poter contemplare se stesse e la contemporaneità, dilaniata dal vuoto interiore e dalla mancanza di spiritualità. Un unico soggetto rappresentato in ogni opera, protagonista assoluto di quel singolo momento artistico, lasciato solo in preda alle sue emozioni, abbandonato da un mondo che non pensa, ma corre senza consapevolezza.
E’' possibile vedere una presentazione della mostra al seguente link: http://www.youtube.com/watch?v=FSDArUnCzcA.

“"Unnecessary Introspection”" è la prima mostra ospitata all’interno dello spazio espositivo del DAMA, dopo il successo dell’'inaugurazione dello scorso 25 ottobre. La scelta di dare il via alla grande stagione del DAMA con un giovane artista non è certo casuale. Il DAMA vuole essere una vetrina per tutti quegli artisti non ancora affermati che, pur avendo talento, non possono permettersi di esporre i propri lavori nelle gallerie. Una struttura completamente privata ed autofinanziata, promossa da giovani imprenditori campani che vogliono credere nella possibilità di creare sviluppo ed occupazione attraverso la promozione e la diffusione dell'’arte e della cultura, a dimostrazione di come in un territorio non facile ed in un periodo di crisi le buone idee possono ancora nascere e crescere, anche soprattutto investendo proprio nella cultura.

“"Nonostante la giovane età dell'’artista, si tratta di opere molto profonde e di grande valore. -– Ha dichiarato il curatore Ilario D'’Amato. -– Un artista che sa osare e sperimentare nuovi linguaggi e nuovi stili. La scelta di materiali sempre nuovi, cercando di mettere in risalto la natura umana con le sue innumerevoli contraddizioni, rende la sua ricerca artistica particolarmente innovativa”."

“"Il bisogno di capire se stessi e migliorare il proprio mondo interiore, spesso ignorato, non è abbastanza per riuscire ad avere la chiave della consapevolezza, perché siamo solo schiavi del meccanismo sottile della modernità. -– Ha commentato Luigi Guarino. -– Il mondo interiore è perso in una esteriorità che annulla. Quello raffigurato nei miei lavori è un uomo che è solo superficie, che non rivolge uno sguardo al proprio interiore e quando lo fa, si accorge di essere stato completamente svuotato."”

Chi è Luigi Guarino
Luigi Guarino è nato nel 1981 a Napoli dove vive e lavora. Pittore, scultore,designer e performer, dopo gli studi all'’Accademia di Belle Arti di Napoli, si sposta in Inghilterra e in Francia per approfondire ed ampliare le sue esperienze artistiche. Nelle sue opere si interroga sul complesso e misterioso comportamento dell’'animo umano, cercando di comprenderne gli aspetti più profondi.

Il DAMA
DAMA, il nuovo spazio espositivo all’interno del MAC - Museo d’Arte Contemporanea di Capua (CE), in via dell'’Asilo Infantile, 1. Curato da Ilario D'’Amato e ideato da Evan De Vilde, il si propone come punto di riferimento per artisti ed amanti dell’'arte, luogo di condivisione e esposizione dell'’arte contemporanea, ma anche come luogo di divulgazione della cultura archeologica e delle tecniche di conservazione dei reperti, in un'’affascinante e suggestiva fusione tra l’'arte antica e quella dei nostri giorni. Un centro polivalente all'’interno del quale dare spazio ad artisti già affermati ed emergenti, luogo di concorsi e varie iniziative, rese note di volta in volta attraverso il sito internet www.damamuseum.com e i vari canali social.

Informazioni sulla mostra:
Luigi Guarino - Unnecessary Introspection Dal 13 dicembre 2012 al 13 gennaio 2013 Presso lo spazio espositivo DAMA, Via Asilo Infantile, 1 – Capua (CE)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©