Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Ennesima lite nello studio di "Domenica 5"

Daniela Santanchè:"Maometto era un poligamo e un pedofilo"



Daniela Santanchè:'Maometto era un poligamo e un pedofilo'
09/11/2009, 15:11

"Domenica 5", la notissima trasmissione condotta da Barbara D’Urso su Canale 5, ha scatenato l’ennesima lite in diretta. Questa volta i protagonisti sono Daniela Santanchè e Abu Schwaima, presidente del Centro islamico di Milano e Lombardia. La questione è quella, oramai inflazionata, della sentenza pronunciata dalla Corte di Strasburgo sul crocifisso nei luoghi pubblici. “Maometto era poligamo e pedofilo e noi non lo accetteremo mai”, ha commentato furente (ed incauta come quasi sempre) la Santanchè. La replica di Schwaima è stata secca:“Noi vogliamo parlare di cose serie, non delle sue schifezze”.
Come Prevedibile, nello studio televisivo si è scatenato un vero e proprio putiferio di accuse, rivendicazioni di principio ed insulti più o meno violenti. Persino l’indomito Vittorio Sgarbi ha preferito starsene buono sul suo “trono” ridendo di gusto. Nessun commento retorico e strappa-applausi nemmeno da parte della D’Urso che si è limitata a scuotere la testa (e a ricordare che, nel suo camerino, ha un crocifisso).
Al termine della Bagarre il presidente Islamico ha voluto precisare che “Cristo per noi è uno dei cinque profeti maggiori e lo rispettiamo come il crocifisso, che, pur ritenendolo un falso storico, non chiediamo di toglierlo dalle scuole”. Dal canto suo la Santanchè ha ribadito la sua scarsa stima nei confronti del Profeta Islamico invitando la Corte Europea a “occuparsi del fatto che in Arabia Saudita danno le bambine agli sceicchi”.


Nel video allegato potete gustarvi lo "spettacolo"

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©