Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

DANZA: LA SEDUZIONE PRENDE FORMA


DANZA: LA SEDUZIONE PRENDE FORMA
03/07/2008, 14:07

Danza ed arte plastica, musica ed armonia di forme si incontrano, martedì 8 luglio, al Plart. Il centro museale e di ricerca sulle materie sintetiche si trasforma per una sera in palcoscenico inedito per l’istallazione/performance dal titolo La seduzione prende forma. Nell’esibizione interagiscono arte visiva, musica e linguaggio del corpo, un corpo liberato da ogni genere di zavorra, dai costumi e dagli schemi culturali, un corpo che nel suo vivere ed interagire con lo spazio, crea delle forme fortemente seduttive.

 
Ideata dal coreografo Bruno Valentino Perillo, che ne è anche interprete insieme alla danzatrice ed attrice argentina Yulia Sarano, la performance è un’introduzione al progetto-video “Le poetesse e il giardino che vive…”, che verrà presentato in anteprima nazionale al Plart. Il lavoro, ideato e diretto da Emanuela Panatta è una sequenza fortemente poetica di movimenti che mimano la fusione dei corpi in contatto come in una sorta di costante penetrazione simbolica. Il tutto segue il ritmo della poesia di Federico Garcia Lorca, poeta spagnolo evocatore d’immagini. La parola semplice, essenziale, mescolata ai colori e ai suoni traduce in musica le reazioni ed i sentimenti degli interpreti, i danzatori Bruno Valentino Perillo – che ne firma la coreografia -, Emanuela Panatta e l’ attrice Lucilla Miarelli che recita “Alle poesie complete di Antonio Machado”. Le musiche originali sono di Marco Trombin e la regia ed il montaggio del video sono affidati a Gianluca Zenone. 
 
Dopo aver ospitato l’esposizione di “Architetture per i corpi” di Sonia Biacchi, il Plart sempre attento alle nuove forme di espressione si apre questa volta alla danza e diventa centro di ricerca coreografica d’avanguardia.
 
Questo incontro consolida la collaborazione tra il Plart e la Flusso Dance Project Contemporary Performing Arts. A partire da quest’anno la compagnia sarà patrocinata dal Plart che metterà a disposizione i propri spazi per le prove, per corsi di danza contemporanea, atelier coreografici e master class di perfezionamento tenuti dal coreografo Bruno Valetino Perillo. In tal modo il Plart si configura anche come centro rivolto alla ricerca coreografica d’avanguardia
 
Bruno Valentino Perillo
Coreografo, danzatore, direttore artistico, proveniente dalle più prestigiose accademie del mondo quali la Grace Accademy di Montecarlo e la Scuola Mudra di Bruxelles, dove è stato allievo del grande coreografo francese Maurice Béjart. Attualmente dirige insieme a Vanessa Tamburi la Flusso Dance Project – Contemporary Performing Arts. E’ membro dell’International Dance Council presso l’UNESCO ed è impegnato in qualità di direttore artistico e coreografo insieme ad Assessorati alla Cultura ed altre istituzioni italiane ed estere per divulgare e promuovere l’arte della danza in nuovi ambiti
 
Ingresso allo spettacolo e all’esposizione di plastiche storiche: 5€

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati

30/06/2008, 08:06

NAPOLI: "RIDATECI DIEGO"

28/06/2008, 13:06

ROSE MCGOWAN RIFARA' YADO

27/06/2008, 17:06

UN'ESTATE AL MADRE