Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Dedicato alla ragazza uccisa in Iran il Premio Capri 2009


Dedicato alla ragazza uccisa in Iran il Premio Capri 2009
27/06/2009, 13:06

Sarà una sorta di gemellaggio poetico Capri-Manhattan il Premio Capri 2009 che si svolgerà nella seconda metà di luglio, organizzato dalla Capri Award Foundation, l’EPT di Napoli e la Regione Campania Assessorato al Turismo.
 Il Premio “L`isola della poesia” e il “Capri Award” sono andati rispettivamente a Rita Dove e a Robert Pinsky. Rita Dove e` la prima crittrice afroamericana che abbia ricevuto il Premio Pulitzer. Lo vinse nel 1987 per il libro “Thomas e Beulah”. E` stata insignita per tre anni del titolo di poeta laureato e insegna scrittura creativa all’Università della Virginia.
Poeta ”laureato” dal Congresso americano per ben tre volte e nominato per il Pulitzer nel 1996, Pinsky e`, tra l`altro, autore di una apprezzatissima traduzione dell’Inferno di Dante e insegna alla Boston University.
Quest`anno, il Festival è dedicato anche al sacrificio delle donne-martiri della violenza e a un loro simbolo, Neda, la ragazza assassinata pochi giorni fa a Teheran, durante le manifestazioni di protesta che hanno fatto seguito alle elezioni. A Capri verrà letta e distribuita questa poesia scritta in suo onore dai twitter iraniani: “Resta qua, Neda, guarda la città/ nelle fondamenta scosse dei palazzi/ all`altezza degli alberi di acero./ Loro ci chiamano polvere,/ se è così lascia/ che noi sporchiamo l`aria/ e l`oppressore./ Non andartene, Neda”
Il direttore artistico del Premio Capri e del Festival di poesia, Claudio Angelini, ha ricordato a questo proposito che Rita Dove ha scritto varie opere sulla condizione femminile e che Pinsky ha tradotto in modo eccezionale l`”Inferno”, “un luogo dell`animo e della storia che purtroppo è sempre attuale.” Angelini, che ha diretto per quattro anni l`Istituto Italiano di Cultura di New York, ha preparato un calendario fitto di manifestazioni. Per tutto la seconda parte di luglio Capri sarà l`isola della poesia e dei poeti. Letture, seminari di scrittura creativa e conversazioni sulla poesia si susseguiranno in alcuni dei luoghi più suggestivi dell`isola. Tra i poeti italiani ci sarà Maria Luisa Spaziani che il 22 luglio leggerà alcune sue liriche e il giorno successivo presenterà l`ultima raccolta di liriche di Sergio Zavoli. Inoltre prenderanno parte alla rassegna Roberto Mussapi, Corrado Calabrò Giorgio Weiss, Loretto Rafanelli, Renato Minore, Andrea Di Consoli ed altri autori. Durante il Festival di Poesia, sotto lo slogan Mille Pergamene per Capri è prevista la realizzazione di una performance artistica ideata e curata da Marco Nereo Rotelli, il quale presentera` anche il video “Save the poetry” con la voce narrante di Edoardo Sanguineti. 1000 pergamene di raffinatissima carta Burgo saranno donate a visitatori ed abitanti dell’isola. Tra le altre manifestazione collaterali ci sara` il premio di poesia per giovanissimi “Porta una Poesia in tasca”. Oltre alle manifestazioni poetiche, verranno consegnati riconoscimenti speciali a rappresentanti del mondo culturale. Vincitore del premio per la sezione giornalismo e` il direttore de “Il Messaggero” Roberto Napoletano.
Il Premio Capri, che si avvale del patrocinio della Comune di Capri – Assessorato alla Cultura, è  una delle più prestigiose istituzioni culturali italiane. Fondato nel 1987 è stato un appuntamento per poeti di diverse culture, tra cui Josif Brodskij, Raphael Alberti, Attilio Bertolucci, Tahar Ben Jelloun, Bohumil Hrabal, Czelaw Milosz. Capri è anche uno stato d' animo e per tutti coloro che l'hanno amata, dall' imperatore Tiberio a Friedrich Alfred Krupp, a Jacques Fersen ad Alberto Savinio, e questo stato d' animo è la poesia. A quest' isola della poesia non poteva mancare un grande appuntamento annuale con i maggiori poeti del mondo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©