Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Bondi non capisce l'insulto e ha bisogno di farselo spiegare

Della Valle a Bondi: "Ragazzo di bottega, io parlo con i capi"



Della Valle a Bondi: 'Ragazzo di bottega, io parlo con i capi'
05/10/2011, 10:10

ROMA - Divertente siparietto, durante la puntata di martedì di Ballarò. Tra gli ospiti erano presenti Sandro Bondi e Roberto Formigoni per il Pdl, Antonio Di Pietro per l'Idv, il sindaco di Cagliari Massimo Zedda per il Pd e l'imprenditore Diego Della Valle.
Durante la trasmissione Bondi aveva punzecchiato più volte Della Valle, accusandolo di criticare il governo per partito preso, senza però offrire alcuna ricetta. Ad un certo punto, l'imprenditore fiorentino replica affermando che è sbagliato, in un momento di crisi come questo rendere più facili i licenziamenti dei dipendenti e che anzi andrebbero aumentati gli stipendi, dato che la gente non ce la fa a vivere con 1000 euro al mese o meno.
Quando Bondi cerca di replicare, Della Valle gli risponde: "Senta Bondi, io quando devo parlare di lavoro, perlo con i capi delle altre ditte, non con i ragazzi di bottega".
Faccia stupita dell'esponente del Pdl, che non ha capito il significato della metafora e si rivolge ai suoi accompagnatori chiedendo lumi. Lumi che arrivano dal conduttore, Giovanni Floris: "Intendeva dire che lui parla con Berlusconi, non con lei". Una frase che fa sbiancare Bondi, che non riesce a fare altro che farfugliare poche parole, mentre Della Valle completa il suo pensiero.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©