Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Deontologia professionale, etica e responsabilità sociale: il ruolo della donna


Deontologia professionale, etica e responsabilità sociale: il ruolo della donna
25/10/2011, 10:10

NAPOLI – “Il momento storico nel quale viviamo è caratterizzato dall’affievolimento del senso della morale comune e da un diffuso sentimento di rassegnazione, e questo stato di cose concorre a creare personalità fragilissime dal punto di vista dell’assunzione di responsabilità”. Lo ha dichiarato Liliana Speranza, presidente della F.i.d.do.c. (Federazione italiana donne dottori commercialisti ed esperti contabili) di Napoli, presentando il forum “Deontologia professionale, etica e responsabilità sociale: il ruolo della donna” che si terrà domani (mercoledì 26 ottobre, dalle ore 15) nella sala conferenza dell’Odcec di Napoli. “E’ il momento di reagire – ha aggiunto Speranza -, perché c’è un immenso bisogno di rinnovamento morale, ed è proprio in queste circostanze, così come in tutti i momenti difficili della vita, che il contributo della donna, abituata a lottare per sé, per la propria famiglia, per il futuro dei figli, assume un ruolo determinante per il cambiamento”.

Il convegno, organizzato dalla F.i.d.do.c. e dal Senato dell’Odcec Napoli, sarà aperto dagli indirizzi di saluto di Marcello Panetta, presidente del Senato, Vincenzo Moretta e Marilena Nasti, rispettivamente consigliere segretario e consigliere delegato alle Pari Opportunità dei commercialisti partenopei.

Dopo la presentazione di Clementina Chieffo, componente C.p.o. e F.i.d.do.c. Napoli, spazio alle tre relazioni di Clelia Mazzoni, Preside della Facoltà di economia della Seconda Università di Napoli, Adriano Giannola, presidente Fondazione Istituto Banco di Napoli, e Filomena Buonocore, professore associato di Organizzazione Aziendale presso l’Università Parthenope di Napoli. Alla prima sessione della tavola rotonda, moderata dalla giornalista de Il Mattino Carla di Napoli, parteciperanno Serena Albano, Consigliere provinciale di Napoli, Andrea Nardone, presidente Fondazione Risorse Donna, Lina Ferdinanda Mariniello, docente ordinario di Internal Auditing presso l’Università Parthenope, Antonio d’Angiò, psichiatra e docente di Gruppo Analisi Transculturale presso l’Università di Palermo, Adele Caldarelli, direttore del dipartimento di Economia Aziendale presso l’Università Federico II, Giuseppe Limone, professore ordinario di Filosofia del Diritto e della Politica presso la SUN, e Francesca Marra Buonocore, presidente C.p.o. dell’Ordine di Napoli.

La seconda sessione sarà invece moderata dal capo redattore de “Il Denaro”, Enzo Agliardi: parteciperanno Rossella Bonaiti, presidente Manageritalia Napoli, Aurelio Fedele, partner di Pricewaterhouse Coopers, Antonella La Porta, vicepresidente F.i.d.do.c. Napoli e componente C.p.o., Celeste Condorelli, amministratore delegato Clinica Mediterranea Spa, Elio Kunz, dottore commercialista, Barbara Petrillo, autrice della tesi “Un mondo fatto di veline?” e Arturo Capasso, docente di Economia e Gestione delle imprese presso l’Università del Sannio. Le conclusioni saranno affidate al presidente dell’Ordine di Napoli Achille Coppola.

Nel corso del meeting saranno premiate le senatrici e tutte le donne che hanno contribuito a costruire la storia professionale dell’Ordine, per attestar loro quel riconoscimento che hanno guadagnato sul campo con sacrificio, responsabilità, impegno ed esempio per le nuove generazioni di dottori commercialisti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©