Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Di Luzio: a Napoli presenta romanzo 'Rapsodia degli amori perduti'


Di Luzio: a Napoli presenta romanzo 'Rapsodia degli amori perduti'
18/04/2012, 16:04

Il 16 maggio a Napoli presentazione del libro ‘Rapsodia degli amori perduti’, il nuovo romanzo dell’attrice e cantante Gabriella Di Luzio Con Prefazione di Sandra Milo Una Rapsodia letteraria dell’amore e dei suoi molteplici aspetti

Sarà presentato a Napoli il 16 maggio alle ore 17:00, presso il Maschio Angioino, Antisala dei Baroni, ‘Rapsodia degli amori perduti’, il primo romanzo dell’attrice e cantante napoletana Gabriella Di Luzio, pubblicato da Galassia Arte, nella collana Narrativa, con la prefazione firmata dalla sua collega attrice Sandra Milo.

“Un artista, più di ogni altro, può attraverso la scrittura comunicare al lettore emozioni palpabili, le emozioni per l’artista sono il pane, l’aria che respira e la colonna sonora della sua esistenza. - dichiara Sandra Milo nella prefazione - Le emozioni sono state linfa della mia arte”.

Con questo romanzo Gabriella Di Luzio compone una vera e propria Rapsodia, una composizione, ma in questo caso letteraria, con un tema: l’amore, i cui molteplici aspetti sono presentati dalle storie in essa contenute.

Il romanzo racconta il viaggio fatto di trepidazioni e gioie di una donna che si abbandona volutamente alle emozioni e all’amore anche se questo significa soffrire e pagarne lo scotto.
Ed è per questo che Gabriella Di Luzio sceglie di dedicare il romanzo: “Agli appassionati, inguaribili amanti della vita in tutte le sue espressioni, capaci di rialzarsi dopo le batoste e di guardare avanti con fiducia e ottimismo”.

La protagonista del libro è una donna che si racconta dai suoi 22 ai suoi 52 anni, tra memorie, ricordi, fantasmi del passato che ritornano, flash back che ondeggiano tra amori, golfi incantati e sale consiliari, un terribile segreto che tiene sigillato dentro e nascosto a tutti fin quando l’incredibile casualità della vita non lo svelerà, e tre amori fondamentali: il primo, quello della giovinezza, dai 22 ai 30 anni, con un imprenditore, il secondo, quello della maturità di ancor giovane trentaseienne, con un famoso giornalista finanziario, il terzo, giunta ai suoi 52 anni, con un ragazzo molto più giovane.

La storia si svolge in numerosi luoghi del mondo: da Napoli a New York, da Positano a Chicago, da Milano a Tokyo, da Firenze a Parigi. Il romanzo è scritto con l’io narrante, ma non è autobiografico, anche se la protagonista è attrice e giornalista come l’autrice, piuttosto è biografico, perché tutto quello che racconta, opportunamente manipolato, intrecciando tra loro personaggi e storie, è liberamente tratto da vicende realmente accadute.

Gabriella Di Luzio, attrice cinematografica napoletana, romana di adozione che ha lavorato con registi quali Fellini (“Ginger e Fred” e “La città delle donne”), Liliana Cavani, Giancarlo Giannini, Giuseppe Tornatore, Pasquale Festa Campanile. Ha recitato assieme ad Alberto Sordi (Sono un fenomeno paranormale), Nino D’Angelo (Giuro che ti amo; La ragazza del metrò, Un jeans e una maglietta) e ha condotto numerosi programmi televisivi. Nel 2010 pubblica il libro “La morte ha bussato alla mia porta. Io mi sono barricata e non ho aperto”, edito da Graus Editore.
E’ definita dalla stampa “L’ultima sciantosa” per il suo classico repertorio tipico della belle époque, di cui ha ricercato anche testi inediti per realizzare una puntuale ricostruzione storico-sociale del periodo, senza mai dimenticare l’elemento ironico, una costante dei suoi spettacoli canori e teatrali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©