Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

Al Seattle International Film Festival

“Diaz”: il film di Daniele Vicari presentato negli Stati Uniti


“Diaz”: il film di Daniele Vicari presentato negli Stati Uniti
02/06/2012, 12:06

ROMA  -Il film “Diaz” di Daniele Vicari sara' presentato in anteprima negli Stati Uniti al Seattle International Film Festival (17 maggio-10 giugno 2012) alla presenza del regista. Il film, prodotto da Domenico Procacci per Fandango sara' poi presentato al Lincoln Centre di New York all' interno della rassegna Open Roads, New Italian Cinema il prossimo 8 giugno.
LA TRAMA - Il film narra l'intervento della polizia nella scuola Diaz di Genova, edificio in cui si trovavano i manifestanti contro il summit internazionale, nella notte tra il 21 e il 22 luglio 2001. È basato sulle testimonianze e sui resoconti dei processi, ed infatti molti dei personaggi si ispirano (in alcuni casi mantenendone le iniziali) a persone realmente all'interno della Diaz nel giorno del blitz: il poliziotto interpretato da Claudio Santamaria (Max Flamini) è Michelangelo Fournier, capo del VII nucleo sperimentale del I reparto mobile di Roma; il giornalista interpretato da Elio Germano (Luca Gualtieri, della fittizia Gazzetta di Bologna) è Lorenzo Guadagnucci, giornalista de il Resto del Carlino;  il giornalista di Indymedia UK che viene massacrato sulla strada di fronte alla Diaz è Mark Covell, che da quel pestaggio ebbe un polmone perforato ed entrò in coma.
IL REGISTA VICARI HA SPIEGATO: "Dopo la sentenza di primo grado che assolveva i vertici della Polizia, con Domenico Procacci abbiamo avvertito l'urgenza di capire. Una volta letti gli articoli e visti tutti i documentari, ci siamo resi conto di quanto questo non bastasse. Serviva una chiave di lettura, qualcosa che fosse all'altezza dell'accaduto: la Diaz somiglia a un atto di guerra e come nelle guerre abbiamo rintracciato i destini incrociati e la pluralità delle esperienze"

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©