Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Dibattito sul Futuro dell’Unione europea

Il 18 febbraio

Dibattito sul Futuro dell’Unione europea
12/02/2014, 12:48

Napoli, 11 febbraio 2014 – Il 18 febbraio, a partire dalle ore 14.30, presso il Rettorato dell’Università “L’Orientale” di Napoli, si terrà la sessione partenopea del Dibattito regionale sul Futuro dell’Unione europea,  lanciato nell’evento della Commissione europea lo scorso 20 gennaio a Salerno. Il Dibattito partenopeo è organizzato dal Centro Europe Direct CEICC del Comune di Napoli, dal Centro Europe Direct LUPT dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e dall’Università “L’Orientale” di Napoli.

Il Dibattito si concentrerà su quattro grandi tematiche, proposte dalla Commissione europea e selezionate congiuntamente dalle due antenne Europe Direct della Commissione e del Parlamento europeo a Napoli: Esiste un popolo europeo? Quali sono le competenze dell’UE? Tasse europee per un bilancio federale europeo? Voto europeo: identità politiche o identità nazionali?

Le domande saranno approfondite da docenti universitari che analizzeranno le questioni ed animeranno il dibattito. L'incontro, aperto dal Prof. Cataldi, ProRettore dell'Università L'Orientale, vedrà l'alternarsi di interventi dei relatori: Prof. Marina Albanese, che approfondirà la tematica sulle tasse europee per un bilancio europeo federale; Prof. Giuseppe Cataldi che prenderà in esame le competenze dell’UE, Prof. Giuseppe Moricola che sonderà l’intricato tema dell’esistenza di un popolo europeo e Prof. Gianluca Luise che analizzerà le implicazioni identitarie del voto europeo. Il dibattito è aperto a tutti i cittadini.

Durante l’evento verranno proiettati delle videoclip realizzate dagli studenti del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa” di Napoli. Le videoclip attraverso un linguaggio immediato vogliono essere uno strumento “diverso” per raggiungere un pubblico giovane e parlare di Europa.

Cosa sono i Dibattiti sul Futuro dell’Unione? Sono dei momenti di discussione ed ascolto nei quali la Commissione europea, tramite i propri Centri Europe Direct sparsi sul territorio nazionale, promuove occasioni di dibattito e di analisi su determinate questioni centrali per la vita istituzionale dell’Unione europea, anche in vista delle prossime ed imminenti elezioni del Parlamento europeo di maggio 2014. In Campania sono previsti tre grandi dibattiti. Questo è il primo delle tre sessioni campane, dedicato alla città di Napoli e della sua area metropolitana.

Cosa sono i Centri Europe Direct? La Rete d'informazione EUROPE DIRECT  agisce come intermediario tra l'Unione europea e i cittadini a livello locale. Essa fornisce informazioni, consulenze, assistenza e risposte a domande sulle istituzioni, la legislazione, le politiche, i programmi e le possibilità di finanziamento dell'Unione europea; promuove attivamente a livello locale e regionale il dibattito pubblico e l'interesse dei media sull'Unione europea e le sue politiche; collabora con il mondo della scuola, dell’università e della società civile per sensibilizzare i giovani e più on generale tutti i cittadini ai temi della cittadinanza e dell'integrazione europea; consente alle istituzioni europee di migliorare la diffusione di informazioni adattate alle necessità locali e regionali; offre ai cittadini la possibilità di comunicare con le istituzioni europee, in forma di domande, pareri e suggerimenti.

 

Napoli ospita ben due Centri Europe Direct:

-          Il Centro Europe Direct CEICC del Comune di Napoli 0817956535 /40/41 ceicc@comune.napoli.it

-          Il Centro Europe Direct LUPT dell’Università degli Studi di Napoli Federico II 0815512361 / europedirectlupt@unina.it

Per info:

Rosa Giordano: ceicc@comune.napoli.it

Mariano Bonavolontà: mariano.bonavolonta@unina.it

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©