Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Si chiede ancora giustizia e verità

Dieci anni fa Carlo Giuliani freddato da un colpo di pistola al volto

Previsti una serie di eventi per non dimenticare

Dieci anni fa Carlo Giuliani freddato da un colpo di pistola al volto
20/07/2011, 13:07

GENOVA - Sono passati 10 anni da quel 20 luglio 2001, quando al culmine di una dura e violenta giornata di scontri tra forze dell’ordine e manifestanti durante il G8 di Genova, Carlo Giuliani, di solo 23 anni, fu freddato da un colpo di pistola in pieno volto avanti alla chiesa di piazza Alimonia. Il militare dei carabinieri, Mario Placanica uccise il giovane, premendo il grilletto della sua pistola. Giuliani morto per mano delle forze dell’ordine, reo di aver alzato da terra un estintore. Francesca Comencini, madre di Carlo, raccolse alcune testimonianze: "Carlo non è vicinissimo alla camionetta e qui entra in gioco quanto può essere pericolosa una pistola. Sicuramente Carlo non poteva raggiungere la testa del poliziotto che era dentro il defender". Dopo 10 anni, il comitato "Verso Genova 2011" ha organizzato un'iniziativa in piazza Alimonda in memoria di Carlo Giuliani. Diversi interventi, testimonianze e spettacoli, sono previsti per non dimenticare i fatti accaduti in quella piazza. Verità e giustizia saranno chiesti ancora per un giovane ragazzo a cui è stata tragicamente stroncata la vita, avanti gli occhi basiti e pieni di rabbia dei manifestati presenti quel giorno e degli italiani che attraverso i notiziari hanno appreso all’epoca la notizia. In onore di Carlo, sabato le vie del capoluogo ligure si animeranno con un corteo al quale sono attese 10mila persone. Il processo a carico di Mario Placanica si è concluso il 5 maggio del 2003, con l'accoglimento del gip della richiesta di archiviazione formulata del pubblico ministero per legittima difesa e uso legittimo delle armi.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©