Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

DIGITALE TERRESTRE, COME CAMBIANO I GUSTI TELEVISIVI DEGLI ITALIANI


DIGITALE TERRESTRE, COME CAMBIANO I GUSTI TELEVISIVI DEGLI ITALIANI
15/12/2008, 09:12

Da quando in Sardegna è stato attuato lo switch off, cioè il passaggio di tutte le trasmissioni sul digitale terrestre, c'è stato un netto cambiamento delle abitudini televisive dei sardi. Innanzitutto, hanno pesantemente penalizzato l'offerta in digitale di Mediaset, che ha perso circa 7 punti percentuali di share, includendo nella cifra circa l'1% di spettatori che si sono diretti verso i canali a pagamento di Mediaset Premium.

Anche la RAI ha perso qualcosa, circa il 2%, però ha recuperato con quella che sembra essere una graditissima offerta, con RAI 4, sorta dal nulla, quasi senza pubblicità, ma che ha già uno share medio del 4%. Quindi il bilancio totale è positivo, come lo è per La7, che non perde nulla sul canale principale, ma guadagna qualcosa sul digitale. Ed anche Sky, tutto sommato, riesce ad attirare molte più persone, ed ormai viaggia intorno al 10%. Piccolo calo invece delle TV locali (circa mezzo punto percentuale), probabilmente perchè meno coinvolte nello zapping che tanta offerta di canali sicuramente invoglia.

Certo, il banco di riferimento su cui è stato fatto questo esame è limitato, visto che parliamo di un'isola e di 1,5 milioni di abitanti contro i quasi 60 dell'Italia intera. Ma è probabile che segni una tendenza, che porterà RAI e Mediaset a ridurre il proprio share complessivo di almeno 10 punti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©