Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Riorganizzazione ospedaliera e chiusura del pronto soccorso

Direttori sanitari: i pazienti devono stare poco in ospedale

All’Excelsior tavola rotonda sul federalismo con Calabrò

.

Direttori sanitari: i pazienti devono stare poco in ospedale
04/04/2011, 16:04

Si è svolta, all'Hotel Excelsior di Napoli, il Convegno nazionale dal titolo “L'appropriatezza nel Servizio Nazionale: condivisione di strategie tra Ospedale e Territorio” organizzato da Associazione Nazionale dei Medici delle Direzioni Sanitarie (Anmdo) e Associazione dei Dirigenti di Distretto Sanitario (Addis) e promosso dal professore Giuseppe Matarazzo e dal dottore Gennaro Volpe. È stato evidenziato come sia centrale il principio di appropriatezza, elemento di grande attualità in relazione alla verifica qualitativa e quantitativa delle prestazioni sanitarie erogate dalle strutture preposte all’assistenza nel pubblico e nel privato. In merito alla chiusura dei Pronto Soccorso a Napoli, tema di grande attualità in questo periodo di risanamento dei conti pubblici, i direttori sanitari hanno lanciato l’allarme: “Va migliorato l’uso degli ospedali, perché il paziente deve stare poco nel nosocomio e soltanto per curare le patologie acute – ha ammonito Matarazzo -. In merito al lavoro di riorganizzazione messo in piedi dalla Regione, mi sento di consigliare che gli ospedali piccoli vadano trasformati in centri con attività poliambulatoriali e che quindi ci si concentri sugli ospedali più grandi”. Il presidente dell’Addis Volpe ha poi sottolineato come “sia sempre più importante condividere una strategia comune per migliorare il rapporto tra ospedale e territorio: il momento essenziale è quando il paziente viene dimesso dall’ospedale e viene preso in carica dal distretto sanitario di competenza. Convegni di carattere nazionale come questo accorciano le distanze e sono molto utili al mondo del management sanitario ma anche alle istituzioni”.
Domani venerdì 1 aprile, si terrà dalle ore 9 la quarta sessione del Convegno che avrà come titolo “L'appropriatezza e i percorsi d'innovazione nella sanità elettronica”. La tavola rotonda sarà moderata da Marco Papa e Vincenzo Castaldo, interverranno Angelo Lino Del Favero su “Le opportunità della sanità elettronica”, Davide Lipodio su “I progetti che stanno cambiando l'Ict in sanità”, Fulvio Di Trapani su “Cup regionale e Fascicolo Sanitario Elettronico: stato dell'arte in Campania”, Andrea Di Luccio relazionerà su “L'ospedale estroverso. Soluzioni di supporto al case management intra-extra ospedaliero”. Chiuderà la prima sessione il rapporto di Francesco Pecci e Patrizia Belfiore su “HTA e Appropriatezza”. Dopo il coffe break delle 11 si proseguirà con la tavola rotonda dal titolo “Federalismo e Sanità. Appropriatezza ed equità”. A moderare gli interventi sarà Bruno Buonanno: previsti gli interventi di Raffaele Calabrò, Maria Triassi, Renato Finocchi Ghersi, Massimo Lo Cicero, Vittorio Russo, Filippo Palumbo e Giovanni Persico.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©