Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

"Do the Writing!", la seconda tappa a Cesena


'Do the Writing!', la seconda tappa a Cesena
18/07/2009, 11:07

"C’è una realtà dei writers che è molto diversa dal vandalismo. Chi imbratta muri e palazzi va certamente punito, ma io sono convinta che allo stesso tempo vadano incoraggiati i progetti di creatività urbana che i giovani possono mettere in campo". Questo un passaggio del saluto che il Ministro della Gioventù, Giorgia Meloni, ha dedicato al format "Do the Writing!", ideato da INWARD Osservatorio sulla cultura del writing, partito da Napoli il 31 maggio a favore delle ACU Associazioni per la Creatività Urbana della Campania e ora in programmazione in tutte le regioni in cui esse si trovano, desiderando far emergere le virtù nazionali della creatività urbana. "Noi immaginiamo – continua Giorgia Meloni – anche attraverso la collaborazione con gli enti locali, di utilizzare spazi pubblici per consentire a questi ragazzi di potersi esprimere. In particolari realtà dove c’è degrado, si può fare un’opera meritoria". "Do the Writing!" è un’espressione che invita sì a fare writing, ma per via del rimando a "Do the right thing" suggerisce di fare la cosa giusta, in maniera responsabile e rispettosa. E infatti sensibilizza alla distinzione obbligatoria tra vandalismo in città e creatività urbana; tra le prossime tappe è in programma per settembre in Toscana ed in Puglia, in occasione di altri eventi nazionali. Oggi 18 luglio presso Villa Silvia a Lizzano di Cesena, durante l’evento La Starpegna 09, organizzato dall’APS Romagna in Fiore, in collaborazione con il Centro Giovani Bulirò del Comune di Cesena, si svolgerà la seconda tappa di "Do the Writing!". Nell’incontro si riuniranno in assemblea, per la prima volta, le due ACU dell’Emilia Romagna, Tinte Forti e Romagna in Fiore, che discuteranno degli ultimi provvedimenti locali e nazionali contro la vandalizzazione del patrimonio storico-artistico, di frequente confusa con il writing, e dei progetti di creatività urbana. Ospiti le ACU napoletane Evoluzioni e Thinks e la pugliese Kaleidos. Nel corso dell’incontro, le ACU dell’Emilia e della Romagna esporranno le proprie esperienze aggregative e progettuali, animeranno un dibattito sull’attualità del writing e le prossime prospettive e infine firmeranno un accordo operativo per la partecipazione coordinata al tavolo tecnico interministeriale istituito su mandato del Ministro della Gioventù Giorgia Meloni, al fine utile di rappresentare presso il Governo l'esistenza di associazioni per la creatività urbana in tutta Italia. "Faremo la nostra parte, anche allargando la base associativa – afferma Federico Bandini, presidente di Romagna in Fiore – per consolidare a livello regionale la promozione dell’arte urbana. L’obiettivo è anche quello di scindere in maniera definitiva la parte artistica del writing dall’accusa di vandalismo, sperando di riuscire a comunicare agli enti disposti al dialogo questa fondamentale differenza." "Tra gli obbiettivi – prosegue Massimiliano Ianduzzi, presidente di Tinte Forti – operiamo per affermare la reale cultura del writing attraverso la creazione di laboratori in cui i giovani possono essere indirizzati verso un esercizio più consapevole di questa disciplina, oltre alla realizzazione di opere murali atte a stabilire un contatto con l'opinione pubblica e le istituzioni sensibili al riconoscimento di questa forma artistica."

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©