Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

"Dolci in famiglia”, il nuovo libro di Salvatore De Riso


'Dolci in famiglia”, il nuovo libro di Salvatore De Riso
17/11/2009, 11:11


NAPOLI - Dopo il successo dello scorso anno di “Dolci del Sole” torna in libreria, per i tipi della Rizzoli, un nuovo lavoro di Salvatore De Riso: “Dolci in famiglia – Viaggio goloso tra le semplici ricette della tradizione italiana”, un vademecum culinario che propone dolci ma anche piatti salati. Ma non solo. Il libro si apre con una panoramica sulla storia della pasticceria. Una carrellata ricca di aneddoti che va dagli etruschi a Suor Germana, nella quale scopriamo, tra le altre cose, l'origine della sfogliatella Santa Rosa e del babà. Continua con le indicazioni di base per approcciare l'arte bianca: suggerimenti e segreti per preparare lievito madre, pasta frolla e pan di Spagna. Ma svela, ancora una volta, il mondo che circonda questo Maestro Pasticcere che lavora con la testa e con il cuore. E questo traspare in ogni sua creazione. Gli appassionati di gastronomia del resto lo seguono da anni quale ospite fisso della trasmissione di Rai Uno “La Prova del Cuoco”. Poi le ricette. Il libro si divide in capitoli che ripercorrono i tipici momenti della convivialità, in famiglia e tra amici: pic-nic, gita in barca, feste dei bambini, colazioni e merende, amici a cena. Per ognuna di queste occasioni di festa, una decina di ricette. Alcune chiosate dal "consiglio di Salvatore", piccoli trucchi per una migliore riuscita del piatto e altre accompagnate dalla "pillola di saggezza alimentare", a cura della nutrizionista Paola Reverso.
Tra i piatti salati, passiamo dalle frittelle di baccalà, ai peperoni ripieni di spaghetti, dal risotto alla crema di gamberi profumato allo sfusato (limone) amalfitano, agli ndunderi, una pasta fresca tipica di Minori. Molte le ricette della tradizione rivisitate dall'estro di De Riso, come le crocchette dolci patate.
Tra i dolci, invece, si va dal classico cornetto all'italiana, al cannolo cilentano fino a "Donna Sofia", un pan di Spagna farcito di mousse al cioccolato e croccantino al finocchietto, rivestito di glassa all'arancia, che Sal De Riso ha realizzato in onore di Sofia Loren, quando, nel febbraio scorso, il comune di Sorrento le ha conferito la cittadinanza onoraria.
Formato in quella scuola delle eccellenze gastronomiche che è l'AMPI, l' Accademia dei Maestri Pasticceri Italiani, di cui fa parte da ormai quindici anni, Sal De Riso fa esclusivamente uso dei prodotti di qualità della tradizione locale: ricotta di Tramonti, nocciole di Giffoni, pomodorini del Piennolo e noci, arance e limoni di Sorrento sono tra gli ingredienti abituali delle sue preparazioni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©