Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Domani a Maddaloni giornata di promozione dell’alimentazione biologica contro i tumori


Domani a Maddaloni giornata di promozione dell’alimentazione biologica contro i tumori
08/05/2010, 09:05


MADDALONI (Ce) - Domani domenica giornata di promozione dell’alimentazione biologica per la lotta contro i tumori. Questo il tema della manifestazione organizzata dal Lions Club di Maddaloni Calatia presieduto da Giovanni Saladino e dalla Lilt Caserta, retta da Enzo Battarra, organizzata a partire dalle ore 9.30 in piazza della Vittoria a Maddaloni. Per l’occasione saranno allestiti fino alle ore 19 stand con il materiale informativo e prodotti biologici fra cui il gadget della Lilt per la Settimana della Prevenzione Oncologica, l’olio extra vergine di oliva, alleato del benessere per le sue qualità protettive, non solo nei confronti delle malattie cardiovascolari e metaboliche, ma anche per vari tipi di tumore.
All’interno della manifestazione ci sarà anche un breve incontro informativo. Aprirà i lavori Giovanni Saladino, cui seguiranno i saluti del sindaco di Maddaloni Antonio Cerreto, del direttore del Distretto Sanitario 13 dell’Asl di Caserta Aniello Sacco, di Enzo Battarra, del presidente dell’associazione Medici della Valle di Suessola Angelo Cioffi.
Relatori dell’incontro saranno l’oncologo Vincenzo Perone, che tratterà su alimentazione e patologia neoplastica, e il presidente dell’associazione “Casa dei diritti sociali” Luigi De Matteo, che interverrà sul ruolo del volontariato e della cittadinanza attiva nell’educazione sanitaria del territorio. Concluderà Giovanni Saladino.
L’evento, che è patrocinato dal Comune di Maddaloni, dal Distretto Sanitario 13 dell’Asl di Caserta, dall’associazione Medici della Valle di Suessola, vedrà la partecipazione di associazioni locali come la Casa dei diritti sociali “Perché no?” di Caserta e Maddaloni, l’associazione giovanile “San Michele Arcangelo” di Maddaloni, l’Alveare di Caserta e i gruppi dì acquisto solidale come “La tavola rotonda” di Marcianise e “Perché no?” di San Nicola la Strada.
L’iniziativa è volta alla informazione e alla sensibilizzazione della popolazione a comportamenti alimentari adeguati, con particolare attenzione alla qualità dei cibi. Molte malattie oncologiche potrebbero essere evitate o meglio curate attraverso opportuni interventi sugli stili di vita. Infatti l’alimentazione biologica con la particolare attenzione che pone nella analisi dei terreni di impianto, concimazione e lotta antiparassitaria è la migliore garanzia per ridurre al minimo il rischio di ingerire contaminanti tossici e pesticidi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©