Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Teatro

Domani apre stagione teatrale Compagnia del Giullare


Domani apre stagione teatrale Compagnia del Giullare
07/01/2011, 13:01


NAPOLI - Parte ufficialmente domani sera, sabato 8 gennaio, alle ore 21,15, la nuova stagione teatrale della Compagnia del Giullare presso il Piccolo Teatro del Giullare in Traversa Incagliati che ha come tema centrale la dualità. Filumena Marturano di Eduardo de Filippo è il primo dei lavori che andrà in scena, fino alla fine di gennaio, tutti i sabato alle ore 21,15 e tutte le domeniche alle ore 19,00.
Non è solita la Compagnia del Giullare ad allestimenti del grande Eduardo. In precedenza, infatti, solo un altro copione fu messo in scena, quell’Uomo e Galantuomo che riscosse enormi successi. La scelta, quindi, del testo del drammaturgo napoletano è stata mirata: primo, perché parlando di dualità, quello che viene messo in scena tra Filumena e Domenico è un grande duello giocato in punta di parola, poi perché si è voluto rendere omaggio ad Eduardo proponendo un allestimento che fosse perfettamente rispondente alla volontà dello scrittore.
“Mi sono misurato con grande gioia con il teatro di Eduardo e, a maggior ragione, con uno dei suoi testi più famosi e celebrati – ha dichiarato il registra Andrea Carraro - la lettura del copione mi ha riservato moltissime sorprese, soprattutto nell'esame delle didascalie: i commenti in parentesi sono preziose indicazioni per il percorso della preparazione dello spettacolo. Eduardo utilizza una valanga di aggettivi per definire gli stati d'animo e gli atteggiamenti dei personaggi, con una descrizione minuziosa, ma esplicita dell'azione. Le frasi sospese ed i silenzi sono determinanti nell'elaborazione del dramma; i volumi sono sempre contenuti e compressi. La grande determinazione di Filumena Marturano, donna esperta di vita, gioca nel contrasto con la superficialità quasi infantile di Domenico Soriano, che compie un salto di maturità solo nelle ultime pagine. E attorno alla contesa dei due si scopre un mondo di personaggi, espressione di valori e realtà nitide nella loro semplicità”. A dare vita ai due protagonisti di questo duello, Cinzia Ugatti, nei panni di Filumena Marturano, e Vanni Avallone che interpreta Domenico Soriano. Al loro fianco, i fedeli compagni, Rosalia Solimene, al secolo Antonietta Pappalardo e Carlo Orilia nei panni di Alfredo Amoroso. Completano il cast: Caterina Micoloni, Alessio Cirillo, Marco Oliviero, Rocco Giannattasio, Davide Curzio, Antonia Avallone, Alfredo Micoloni, Aldo Micoloni e Stefania Pisano, curatrice, tra l’altro, dei costumi e del trucco.  La scenotecnica è ad opera di Luigi Landri, aiuto regia Vittoria di Fluri, luci Virna Prescenzo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©