Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Domani l'inaugurazione della mostra di Jabornegg & & Pálff


Domani l'inaugurazione della mostra di Jabornegg & & Pálff
12/05/2011, 14:05

Napoli, 12 maggio - Si inaugura domani, venerdì 13 maggio alle ore 18.00, la mostra “Jabornegg & Pálff_Costruire il presente”.

L’esposizione, allestita nella Chiesa di S. Maria dell’Incoronata (via Medina 19) e curata da Ferruccio Izzo, docente di Composizione Architettonica presso la Facoltà di Architettura dell’Università “Federico II” di Napoli, illustra ed analizza una selezione di opere e di interventi che gli architetti Christian Jabornegg e András Pálffy hanno realizzato in vent’anni in diversi centri storici d’Europa: si va da dallo Stadel Museum di Francoforte al Plais Rothshild di Vienna, passando per i nuovi spazi espositivi della Waygood Gallery di News Castle upon Tyne nel Regno Unito, solo per citarne alcune.

Ad illustrare le opere sarà proprio András Pálffy, in una conferenza prevista per le ore 16.30 presso la Chiesa dei SS. Demetrio e Bonifacio in Piazzetta Teodoro Monticelli. Interverranno Pasquale Belfiore, Stefano Gizzi e Benedetto Gravagnuolo.

Jabornegg & Pálffy, nel progetto e nel fare, sono accompagnati da un’idea di architettura fondata sulla ricerca di continuità di valori, dove le “tracce”– non solo quelle fisiche - del passato possano essere esaltate in un incontro tra generi e tempi, in dialogo a più voci con esigenze e spirito contemporaneo.

Il preesistente e, quindi, la storia diventano nel lavoro di Jabornegg & Pálffy una linfa vitale, un nutrimento che fa superare forme uniche ed arbitrarie, aprendo l’architettura alla vita e generando allo stesso tempo interazioni tra tempi, condizioni ed eventi di solito considerati isolatamente, in significativo incontro tra antico e nuovo, in un dialogo possibile tra presente ed attualità del passato, tra tradizione ed innovazione.

La mostra, organizzata e promossa dal Master in Progettazione di Eccellenza per la Città storica dell’Università degli Studi “Federico II”, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Architettonici Storici Artistici ed Etnoantropologici per Napoli e Provincia, il Comune di Napoli, l’AFM (Associazione Formazione Manageriale dell’ANCE - Associazione Nazionale Costruttori Edili) e l’ACEN (Associazione Costruttori Edili Napoli), sarà aperta fino al 13 giugno 2011, con orario dalle ore 9.00 alle ore 18.00. Il catalogo della mostra, curato da Ferruccio Izzo, è edito dalla Paparo Edizioni e costituisce la prima pubblicazione della collana “Antico e Contemporaneo”.

Si tratta del primo appuntamento di un ciclo di incontri dedicati al tema ‘Antico e Contemporaneo’, una serie di eventi culturali che intendono divulgare a Napoli alcune tra le più interessanti ricerche dell’architettura contemporanea europea. Obiettivo: la promozione di relazioni e confronti tra Napoli e l’Europa, stimolando nelle Facoltà di Architettura e nella città l’avvio di una riflessione su quanto accomuna queste singole ricerche progettuali e sulla qualità in architettura.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©