Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

A Napoli Centrale torna il restaurato luogo di culto

Don Luigi Merola inaugura la Cappella di stazione

Il restyling è costato 110mila euro

.

Don Luigi Merola inaugura la Cappella di stazione
08/03/2011, 11:03

NAPOLI - Ha aperto nuovamente i battenti la rinnovata cappella di stazione a Napoli Centrale, oggetto di una serie di interventi di ristrutturazione e adeguamento degli impianti a cura di Grandi Stazioni. Il restyling è stato realizzato, mantenendo lo stile architettonico originario, con un impegno economico di circa 110mila euro. Torna così nel capoluogo partenopeo un luogo di culto, che ambisce ad essere nuovamente punto di riferimento per i ferrovieri, i commercianti e i numerosi viaggiatori che frequentano il terminal cittadino. Sono state completamente restaurate le suggestive sculture in ferro battuto, che raffigurano il Crocifisso e le Fermate della Via Crucis disposte lungo le pareti interne, così come le panche in legno. Sono stati rinnovati, inoltre, gli intonaci e tinteggiate le pareti ed è stata realizzata una nuova controsoffittatura che integra un sistema di illuminazione a faretti per conferire all'ambiente una luce dai toni più caldi e accoglienti. Nuovi anche l'impianto audio e tutti gli infissi, composti da materiali ignifughi. L’inaugurazione ha visto la partecipazione di numerose personalità, quali: Monsignor Lucio Lemmo, vescovo ausiliare del cardinale di Napoli, che ha impartito la benedizione; Don Luigi Merola, nuovo parroco; l’assessore al Decoro e all'Arredo Urbano, Diego Guida e diversi referenti del Gruppo Fs. La Cappella sarà aperta tutti i giorni dalle 7 alle 19.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©