Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Il prete anticamorra incanta i giovani del Meeting del Mare

Don Merola presenta la "Cilento Emergenza"


Don Merola presenta la 'Cilento Emergenza'
03/06/2009, 15:06


«Ragazzi non mollate, continuate a studiare e imparate a denunciare sempre gli abusi dei più forti». Sono le parole di don Luigi Merola che ha incantato i circa 25mila ragazzi che hanno animato l’ultima serata del Meeting del Mare a Marina di Camerota. Al suo fianco, don Gianni Citro, il fondatore della manifestazione che riesce ogni anno a catapultare nel Cilento migliaia di giovani.  Ma è stata anche l’occasione per presentare alla popolazione la "Cilento Emergenza", una nuova associazione di volontariato realizzata da un gruppo di giovani del posto con l’intento di assistere gli ammalati ma anche di tutelare il proprio territorio con progetti di tutela ambientale e di protezione civile. Lo scopo fondamentale dell’associazione - ha spiegato il neo presidente, Vincenzo Rubano - è quello di combattere l’usura. «Un fenomeno - ha spiegato don Merola - sempre più radicato nel Cilento, che è possibile sconfiggere solo con la denuncia e il coraggio delle vittime». E la Cilento Emergenza intende sostenere chi denuncia gli usurai con pool di avvocati che gratuitamente assisteranno le vittime in sede legale. Ma l’appello di don Merola va oltre: «Delinquenti non si nasce, si diventa - ha urlato il sacerdote - perché si cresce in un certo quartiere; perché si viene buttati fuori dalla scuola; perché la vita insegna che solo con la violenza si può sopravvivere; perché la strada fa incontrare amici e compagni ma anche maestri di raggiro, cani sciolti e camorristi. Ricordatevi che l’illegalitá è diffusa dove c’è ignoranza, quindi al mattino non alzatevi tristi per recarvi a scuola».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©