Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

Dragon Ball evolution, per la serie:"un film un perchè"?



Dragon Ball evolution, per la serie:'un film un perchè'?
21/04/2009, 19:04

Ricordate la nota rubrica della mitica Giallappas Band chiamata:"Un uomo, un perchè"? Per chi non fosse un amante del cinico ed esilarante trio, basti sapere che si trattava di una mini rubrica all'interno della quale si mettevano alla berlina personaggi famosi; ponendone in risalto la goffagine e talvolta l'ignoranza. Bene: guardando Dragonball Evolution, la prima cosa che viene in mente è:"Perchè fare un film del genere?".
Perchè investire soldi, mezzi tecnici, lavoro e pubblicità per un simile insulto all'arte cinematografica? Il film messo in scena dal regista James Wong, pare infatti una grottesca ed involontaria parodia di se stesso e sconvolge (qualche appassionato potrebbe dire:"sconsacrandole") tutte le principali caratteristiche e i particolari valori aggiunti del popolarissimo manga di Akira Toriyama.
Chiunque abbia letto anche un solo numero del fumetto o visto anche solo un episodio della prima serie di Dragon Ball, non può che rimanere profondamente deluso (e in molti tratti infastido) dalla superficialità con la quale sono stati riprodotti trama e personaggi. A vedere questo ennesimo "american action movie" privo d'ogni significato, pare in effetti che, Wong, non sappia nemmeno chi sia Goku (il personaggio principale del capolavoro di Toriyama) e come si delinei la storia del manga.
Tutto ciò che avviene nel film è incredibilmente prevedibile e può risultare noioso e scontato anche agli occhi del più ingenuo degli adolescenti. Eppure, questo titolo, è targato addirittura 20th Century Fox.
Com'è possibile che, una casa americana così "navigata" e dal nome tanto altisonante, conceda fiducia e "sponsorizzazione" ad un opera di così bassa levatura? Il problema,è doveroso precisarlo, non è infatti la quasi totale discrepanza tra il film e la storia "reale" raccontata prima dal Manga e, poi, dalla stratrasmessa serie televisiva quanto, piuttosto, la totale evanescenza della trama e l'infantile superficialità con cui vengono raccontati i personaggi. Dragon ball evolution non ha una storia, dei colpi di scena; un'evoluzione . E' mera applicazione dei più qualunquisti ed elementari elementi del tipico "action movie" americano alla Karatè Kid (con molti tocchi di banalità in più, però). Un fallimento totale che sconforta e spesso innervosisce lo spettatore il quale, alla fine dello spettacolo, rimpiegerà il costo del biglietto e vedrà prese a calci (non da Goku ma dall'incapacità di Wong) tutte le sue aspettative iniziali.

Voto 3,5

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©

Correlati

23/04/2009, 14:04

Il flop del Bagaglino