Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Due eventi di solidarietà a favore della Lilt di Caserta


Due eventi di solidarietà a favore della Lilt di Caserta
02/04/2013, 09:30

Due gli eventi di solidarietà che saranno realizzati nei prossimi giorni a favore della Lilt di Caserta, uno a Castel di Sasso, l’altro a Maiano di Sessa Aurunca. Il primo si terrà giovedì 11 aprile alle ore 20 presso il ristorante “Del Borgo” in Piazzetta San Biagio a Castel di Sasso e consisterà in una cena di beneficenza con animazione dal vivo. A organizzarlo la Pro Loco “La Castellana” di Castel di Sasso e quella di Liberi. Alla serata parteciperanno il presidente della Lilt di Caserta Enzo Battarra e il presidente della Consulta Femminile provinciale Lilt Angela Maffeo, per i dovuti ringraziamenti. Per ulteriori informazioni e prenotazioni si possono contattare i responsabili delle Pro Loco organizzatrici Caterina Coletta, Giulio Ragozzino, Serafina Ragozzino e Michela Santagata ai numeri 0823878141, 3349605830, 3290124436, 3341307745 o via mail a gisad@libero.it. Il secondo appuntamento è per domenica 14 aprile alle ore 20 presso il Flamenco Dance in via Cardidi a Maiano di Sessa Aurunca. Qui i maestri Marcello Di Ruocco e  Benedetta D'Elia, professionisti della danza sportiva del Coni, hanno organizzato una serata con animazione e ballo, oltre ad un rinfresco offerto dai soci del club, in memoria di Emilia Materazzo. Sarà presente all’evento il consigliere provinciale della Lilt di Caserta Damiano Verrengia, che porterà i saluti e ringraziamenti del Consiglio Provinciale e terrà una breve relazione sull’importanza della prevenzione per le patologie oncologiche. Per ulteriori informazioni e prenotazioni contattare i maestri Di Ruocco e D’Elia ai numeri 3496004360 e 3488827512. Le due iniziative vanno a seguire il successo riscosso nella Settimana Nazionale della Prevenzione Oncologica, svoltasi dal 16 al 24 marzo in diverse piazze della Provincia, grazie all’intesa con la Fondazione Campagna Amica e Coldiretti di Caserta. Ora, trascorsa la pausa per le festività pasquali, riprendono le attività sezionali e l’organizzazione di iniziative sia per divulgare la cultura della prevenzione che per raccogliere fondi per mantenere in essere le iniziative socio sanitarie tra cui il progetto “Donne fuori fascia” che fra pochi giorni avrà il suo start up. Purtroppo va considerato il proliferare delle patologie oncologiche sul territorio provinciale e devono essere tutti consapevoli che la prevenzione e la ricerca sono strumenti fondamentali per arginare questo male.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©