Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

Una vita vissuta al centro delle cronache rosa

E' morta la star di Hollywood Liz Taylor


E' morta la star di Hollywood Liz Taylor
23/03/2011, 15:03

E' morta oggi all'età di 79 anni la grande star Liz Taylor. L'attrice dagli occhi viola ha raggiunto il successo sin da bambina grazie a Lassie e per due volte ha vinto il premio Oscar. La prima con "Venere in Visione" (1960) e la seconda con "Chi ha paura di Virginia Woolf?" (1966). La diva negli ultimi anni soffriva di gravi problemi di salute, dal cancro alla pelle a due polmoniti, ma ha sempre dichiarato di "non essersi mai presa sul serio".
Nata il 17 febbraio del 1932 a Londra, debuttò al cinema all'età di dieci anni con "There's one born in every minute". Un anno dopo fece il suo exploit con "Torna a casa Lassie". Nel 1949 partecipò a "Piccole donne" dove interpretò Amy e l'anno dopo recitò nella commedia "Il padre della sposa" accanto a Spencer Tracy.
Liz Taylor è stata protagonista per anni delle cronache rosa. Dopo i matrimoni falliti con Conrad Hilton jr., col collega Michael Wilding e col produttore Mike Tood, si innamorò dell'attore Eddie Fisher, ma anche la storia d'amore con lui si concluse con un divorzio. Poi perse la testa per il suo partner nel superkolossal Cleopatra (1963), Richard Burton. I due si promisero amore e fedeltà per ben due volte. Ma anche con Burton la storia d'amore finì male. Le cronache rosa registrarono altri due divorzi successivi con il senatore John Warner e Larry Fortensky.
Una vita vissuta con problemi di alcolismo e sovrappeso ma anche l'impegno sociale come la lotta all'aids, virus che ha ucciso il suo vecchio amico Rock Hudson. Ebbe un legame autentico di amicizia con Michael Jackson, che sempre difese dalle accuse di pedofilia. Oggi si è spenta l'ultima stella della vecchia Hollywood.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©