Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

Film scritto da Marco Sommella e diretto da Tommaso Urciuolo

'Ecovanavoce', una discesa negli inferi dentro di sé

E' durato un anno il lavoro per il mediometraggio

'Ecovanavoce', una discesa negli inferi dentro di sé
16/04/2012, 16:04

NAPOLI - Toni cupi e una tensione che assale a poco a poco lo spettatore. Spettatore che diventa protagonista immedesimandosi nell'unico attore in scena nell'ultimo film diretto dal giovane regista napoletano Tommaso Urciuolo. Il lavoro si intitola 'Ecovanavoce', è un mediometraggio di 37 minuti che sarà presentato alla fine di questo mese a Napoli. E' il viaggio di un uomo tra i suoi fantasmi, un'esperienza esistenziale che lo tormenta trascinandolo al confine con la follia. All'inizio del film, il protagonista si sveglia per terra sotto lo scrosciare della pioggia, è confuso e disorientato, non sa dove si trova. "Il nostro personaggio vede e sente voci, oggetti e persone, come frammenti di una vita passata, che adesso gli sfugge - racconta il regista -. E' solo l'inizio della sua discesa verso gli inferi nella quale, oltre a recuperare in maniera confusa i ricordi, dovrà soprattutto ancorarsi saldamente alla propria sanità mentale e fare in modo che la follia e il terrore non si impadroniscano di lui".
Ecco come la frase tratta dal 'Macbeth' di Shakespeare, "L'orrore del reale è nulla contro l'idea dell'orrore", introduce perfettamente lo spettatore in un susseguirsi di profonde emozioni e sensazioni scaturite dalla pellicola. La stessa ambientazione tra le città di Benevento, Tocco Caudio e Paduli evocano la solitudine del protagonista, "l'assenza di speranza che si ripete all'infinito", come spiega il regista. Il film ha richiesto un anno di lavorazione, è stato scritto dal giovane sceneggiatore Marco Sommella con le musiche di Adriano Aponte, che ha calcato per due volte il 'red carpet' hollywoodiano condividendo la scena con il pianista David Osborne per il film 'The Pianist to the President'. Il protagonista di 'Ecovanavoce' è Fabrizio Ferracane, attore teatrale e cinematografico, che ha recitato nel film 'Il capo dei capi' di Enzo Monteleone. Il regista Tommaso Urciuolo è un giovane studente di Antropologia, esperto in documentari, ha collaborato per la Rai e ha firmato numerosi lavori, tra cui il video clip 'Una notte a Napoli'.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©