Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Enel, decretata la classe vincitrice del master Play Energy


Enel, decretata la classe vincitrice del master Play Energy
01/12/2009, 11:12


NAPOLI - Miglior tesi scientifica per correttezza di contenuti, rilevante parte pratica , scientificità della presentazione e del lavoro, chiarezza e correttezza linguistica dell’esposizione: questi i criteri con i quali il comitato scientifico della 3^ edizione del Master di PlayEnergy, presieduto dal prof. Giovanni Fochi, ricercatore universitario di Chimica generale e inorganica presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, ha decretato l’elaborato vincitore a livello nazionale.
Si tratta della tesi fatta dell’attuale classe V G del Liceo Scientifico “P.S. Mancini” di Avellino dal titolo “Gestione e salvaguardia delle risorse idriche sotterranee in acquiferi carbonatici dell’Italia meridionale: un caso studio in provincia di Avellino” realizzata all’interno del tema “Acqua…un bene prezioso” e seguita dal tutor dott. Vincenzo Allocca, ricercatore di Geologia applicata – Dipartimento di Scienze della Terra, Polo delle Scienze e delle Tecnologie dell’Università degli Studi “Federico II” di Napoli e dal prof. Francesco Masi, docente di fisica.
Il lavoro sintetizza le conoscenze idrologiche quali-quantitative inerenti le risorse idriche sotterranee del Monte Terminio-Tuoro. I risultati evidenziano l’importanza interregionale (Campania-Puglia e Basilicata), la potenzialità della risorsa del Monte Terminio-Torio e la necessità di una protezione/salvaguardia delle acque sotterranee parte di tutte le istituzioni pubbliche e territoriali che ne beneficiano.

Grazie a questo premio per i ragazzi del Liceo “P.S. Mancini” si apriranno le porte dell’università: in palio, infatti, una borsa di studio per l’iscrizione al primo anno di una facoltà scientifica. Per il docente il premio consiste in un Notebook, mentre gli studenti che avranno partecipato alla stesura della tesi e non si iscriveranno a facoltà scientifiche riceveranno un lettore DVD portatile.

Il Master PlayEnergy, nell’edizione 2008-2009 ha coinvolto in tutta Italia oltre 2.500 ragazzi di 4^ e 5^ superiore con l’ obiettivo di avvicinare i giovani alla scienza e al mondo dell’energia, approfondendo alcune importanti e attuali tematiche con l’ausulio di ricercatori universitari. Al master hanno avuto accesso le prime 15 classi italiane selezionate in base al livello di preparazione e alla velocità di risposta al test di ammissione: una batteria di 15 domande a risposta multipla disponibili esclusivamente on line, all’indirizzo www.playenergy.enel.com .
Gli allievi e i docenti delle 15 classi ammesse hanno potuto scegliere, per il loro elaborato, tra una rosa di argomenti riguardanti tematiche scientifiche tra cui le emissioni a impatto zero, la sostenibilità del modello di sviluppo, le energie del terzo millennio, il nucleare e il mix energetico, le nanotecnologie, il carbone, il territorio che ci ospita e in cui costruiamo, l’energia “fai da te”, il risparmio energetico, le colture dell’energia, le città del futuro, lo smaltimento dei rifiuti, l’idrogeno e il fuel cell e le risorse idriche, tema in cui si è cimentata la classe vincitrice.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©