Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Enigmi tra di noi: "Misteri, segreti e storie insolite di Napoli"


Enigmi tra di noi: 'Misteri, segreti e storie insolite di Napoli'
09/12/2012, 12:02

Appuntamento prenatalizio per la fortunata rassegna letteraria INPASTALLAUTORE con un libro che in breve ha scalato le classifiche di vendita:

scritto a quattro mani da Agnese Palumbo e Maurizio Ponticello, le pagine di “Misteri, segreti e storie insolite di Napoli” (Newton Compton) portano a scoprire l’anima misteriosa ed enigmatica di una Napoli affascinante e mitica. Più di cento capitoli che si srotolano come un intrigante percorso esoterico e riportano alla luce antiche leggende, curiosità, preziosi particolari celati e, a volte, ingiustamente dimenticati.

Oltre ai curatori della kermesse – Simonetta Santamaria e lo stesso Ponticello –, al tavolo dei relatori, la scrittrice Antonella Del Giudice. La voce dei misteri è affidata a Simonetta De Chiara Ruffo, nota speaker radiofonica, e la voce che darà corpo musicale ad alcuni brani tratti dal volume, invece, sarà quella del Maestro Patrizio Trampetti.

Al termine, per l’angolo umoristico “Il conto lo paga l’autore”, l’arduo compito di un doppio conto spetterà ad Arnaldo Tony Matania.

E, come da consuetudine, gran finale “in pasta”.

Info:

IL CLUBINO

Via Luca Giordano, 73

081-19534230

328-1019922

 

Maurizio Ponticello: 335.6860629

Simonetta Santamaria: 328.0697771

 

Il libro

“Misteri, segreti e storie insolite di Napoli” (Newton Compton)

È vero che il diavolo di Mergellina fu commissionato per esorcizzare una storia d’amore impossibile? Il Graal è realmente passato per Soccavo? Sono di origine Templare i segni disseminati nel sottosuolo partenopeo? Quale premonizione c’è dietro il numero 10 di Maradona, D10S? E cosa nascondono il segreto di Pulcinella, ’o scarpunciello d‘a Maronna e il triangolo benedetto?

Il libro è entrato immediatamente in classifica e si sta imponendo come un cult. Tratta di una Napoli insolita, di una città dai molti chiaroscuri che occulta e insieme svela misteri inafferrabili in un impasto di memorie greche, alessandrine, romane, francesi, spagnole..., e accompagna per mano il lettore facendolo viaggiare nella città che racconta di sé attraverso i tabernacoli lungo le strade, le capuzzelle degli ossari e nei bellissimi volti delle statue velate. Non a caso i misteri a Napoli si toccano, si mangiano, si sentono, si odorano, si vivono e si percorrono. Demòni e angeli intorno alla pentola del ragù che bolle, foglie di basilico per scacciare la morte e teste d’aglio ad allontanare il malocchio. L’opera messa insieme dai best seller Palumbo e Ponticello, conduce attraverso gli enigmi più seducenti, dai geroglifici di piazza del Gesù, che si fondono in un pentagramma dalla melodia celestiale, allo straordinario Cristo voluto da Sansevero, fino ai misteri egizi di Iside legati ai ruderi della villa romana di Marechiaro a Posillipo. E poi i chilometrici cunicoli della Napoli sotterranea, grotte e passaggi che molto spesso sono dei veri e propri cammini iniziatici.

 

Gli autori

Agnese Palumbo è nata a Napoli. Giornalista e appassionata di storia, ha concentrato la sua attenzione sulle questioni femminili. Per la televisione ha scritto e condotto il magazine «Miraggi», per il teatro ha scritto con Massimo Piccolo Sante Madonne e Malefemmene. Con la Newton Compton ha pubblicato 101 cose da fare a Napoli almeno una volta nella vita, 101 storie su Napoli che non ti hanno mai raccontato, 101 donne che hanno fatto grande Napoli (da cui è tratto il programma radiofonico La città delle sirene in onda su Rai Radio Web) e, con Maurizio Ponticello, Misteri, segreti e storie insolite di Napoli.

Maurizio Ponticello vive e lavora a Napoli. È stato corrispondente di testate radiofoniche e televisive, redattore di «Napoli Oggi», di «Il Giornale di Napoli» e cronista di «Il Mattino». È autore di diversi libri sulla città di Napoli, tra i quali Napoli, la città velata (Controcorrente) e I misteri di Piedigrotta (Controcorrente) con il quale ha vinto il Premio Domenico Rea. È vicepresidente di Napolinoir e promotore del concorso ParoleinGiallo. Cura e conduce la rassegna letteraria Inpastallautore.

 

Simonetta De Chiara Ruffo

Laureata in Lingue e specializzata alla Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori, da oltre 20 anni è conduttrice radiofonica (Radio KissKiss Italia – Gruppo KissKiss) e televisiva, organizzatrice e presentatrice di Eventi. Esperta in Comunicazione, Uffici Stampa e Pubbliche Relazioni, da anni è in onda quotidianamente su Radio KissKiss Italia dalle 10.00 alle 13.00 in coppia con Lucio Belmonte nel fortunato programma di “infotainment” LA S-COPPIA. Nel 2010, insieme ad altri tre soci ha fondato la Società di Comunicazione, Marketing, Uffici Stampa ed Eventi AV Kronos, che dal mese di settembre 2012 è diventata anche Casa Editrice.

 

Patrizio Trampetti: Autore, attore e cantautore, tra i fondatori nel 1969 della Nuova Compagnia di Canto Popolare, il famoso gruppo nato dall’iniziativa di Eugenio Bennato, Giovanni Mauriello Carlo D'Angiò con l'intento culturale di ricercare e diffondere le radici della tradizione popolare campana. Con la NCCP, diretta dal Maestro Roberto De Simone, partecipa a tre edizioni del Festival dei due Mondi di Spoleto; nel contempo collabora con Edoardo Bennato scrivendo i testi di due brani diventati celebri: "Un giorno credi" e "Feste di piazza".

Nel 1976 è protagonista, con Peppe BarraFausta VetereIsa DanieliGiovanni Mauriello, della favola musicale "La Gatta Cenerentola", lavoro teatrale di Roberto De Simone. È autore di musiche per il teatro e, come attore e cantante, ha partecipato a numerosi lavori teatrali con la compagnia di Peppe Barra tra cui "La cantata dei pastori"; inoltre, nelle opere "La vera storia", composta da Luciano Berio su libretto di Italo Calvino; "A sud di Mozart" con Eugenio Bennato e Pietra Montecorvino; "Giovanna d'Arco", di Roberto De Simone; "Angeli del sud" con Eugenio Bennato; "Il Re applaude", rappresentata al Teatro S. Carlo di Napoli.
Con Tommy Esposito compone "Un'onda nel mare", inno ufficiale della maratona della citta di Napoli.

Dal 1999 è direttore artistico della Rassegna Sensi Sonori "Irpinia Folk Festival". Nel 2012 è uscito il suo ultimo album, Qui non si muove mai niente che contiene Portugal, duetto con uno dei maggiori esponenti della musica brasiliana: Gilberto Gil. È la prima canzone interetnica nelle lingue delle due città di mare più cantate al mondo: il napoletano e il portoghese di Rio.

 

ArnaldoTonyMatania: Nato in una notte buia e tempestosa del ’69, da quel dì inizia una serie di ritardi record e record ritardati. Svolge i lavori più vari dal barman al babysitter, dal cliente misterioso alla produzione di capispalla. Nel gennaio 2006 si imbatte nel laboratorio di scrittura comico umoristica Achille Campanile e nei suoi tenutari con immani conseguenze per la mente ed il fisico.

A luglio 2009 è stato oggetto di un crudele scherzo; gli è stato fatto credere di aver vinto il premio Massimo Troisi per la scrittura comica. I burloni hanno anche inscenato una finta serata di premiazione con qualche migliaio di comparse, amici complici e compiacenti personaggi dello spettacolo.

Indegnamente presente nelle antologie umoristiche Tris di Risate (Comix), Aggiungi un porco a favola (Cento Autori), Se mi lasci non male (Kairòs) e nell’antologia dei finalisti del concorso una piazza un racconto, Storie di musica e magia (Iuppiter).

 

 

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©