Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Il viaggio di Enea parte da Torre del Greco

Enzo Decaro legge l'Eneide a Palazzo Vallelonga


Enzo Decaro legge l'Eneide a Palazzo Vallelonga
14/03/2010, 18:03

“I giovani, protagonisti del proprio tempo” è il progetto culturale lanciato dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Torre del Greco diretto da Olga Sessa che si avvale di partner quali il Liceo Scientifico Statale “A. Nobel”, il Gruppo Archeologico Vesuviano (G.A.V.), del S.I.S.S. “C. Colombo”, l’Associazione Sbandieratori e Musici “C. Colombo” e, dulcis in fundo, l’Associazione Gymnasium diretta dall’etnomusicologo Nicola Di Lecce.
Il progetto, con il patrocinio della Regione Campania, ha lo scopo di far riscoprire ai giovani il patrimonio archeologico, artistico ed ambientale, recuperando lo stimolo alla tutela di tali inestimabili ricchezze.  
Venerdì sera, 12 marzo, nella Sala mostre della Banca di Credito Popolare situata nell’elegante scenario di Palazzo Vallelonga a Torre del Greco, si è realizzato il primo incontro di lettura dell’Eneide, il poema latino di Publio Virgilio Marone che racconta la storia dell’eroe Enea, figlio di Anchise. Il testo, in prosa, è stato interpretato da uno dei più bravi attori della scena teatrale e cinematografica italiana, Enzo Decaro. Due ore di spettacolo che hanno incollato alla poltrona un folto pubblico che, tra le note e gli effetti speciali del bravissimo gruppo dei Afrolibè Quintet, la chitarra a fiato del jazzista Antonio Onorato, i giochi di luce e la calda voce dell’Attore, ha vissuto come in un sogno l’avventura di Enea.
“Con il dilagare di una sottocultura che generalmente si sostanzia tra immoralità e squallore, questo progetto mi ha dato l’opportunità di sottolineare la grandissima importanza della lettura quale efficace strumento di contrasto alle brutture di questi anni e imponente baluardo per l’elevazione dei sentimenti di dolcezza, bontà e dispregio del male” ha dichiarato Nicola Di Lecce che cura la direzione artistica degli eventi che proseguiranno fino al 22 maggio 2010.
 
 
 

Commenta Stampa
di Rossella Saluzzo
Riproduzione riservata ©