Cultura e tempo libero / Viaggi

Commenta Stampa

ESTATE 2008, INIZIA IL CONTROESODO


ESTATE 2008, INIZIA IL CONTROESODO
23/08/2008, 13:08

Traffico molto intenso fin dalle prime ore della mattina, ma senza particolari disagi, lungo le principali arterie gestite dal Gruppo Autostrade per l'Italia. Lo rileva una nota del gruppo in cui si precisa che anche nel pomeriggio è previsto flusso molto intenso, in direzione del nord Italia e delle grandi città. I rientri proseguiranno anche domani, quando si prevede traffico da bollino giallo dalle ore 6 alle ore 14 e da bollino rosso dalle ore 14 alle ore 22.
La maggiore distribuzione dei rientri rispetto alle partenze ed il piano operativo attivato hanno determinato -secondo Autostrade per l'Italia - condizioni di circolazione favorevoli, con velocità medie ridotte solo in alcuni tratti della rete. Ad agevolare il traffico in particolare - si rileva - la rimozione di tutti i cantieri amovibili ed il divieto di circolazione dei mezzi pesanti fino alle 24 di oggi e dalle 7 alle 24 di domani.
Ecco il quadro alle ore 11 diffuso da Autostrade per l'Italia: A1 Milano-Napoli: occorre circa 1 ora per percorrere il tratto tra Incisa e Firenze nord, verso Bologna; ed altri 25 minuti per percorrere il tratto tra Firenze nord e Barberino, sempre verso Bologna; A14 Bologna-Taranto: occorre circa 1 ora e 20 minuti per percorrere il tratto compreso tra Marotta e Rimini sud, in direzione di Bologna; e circa 55 minuti per percorrere il tratto tra Bologna Borgo Panigale e Castel San Pietro, in direzione della riviera romagnola, per le partenze del weekend.
Nove milioni di auto su strade e autostrade, 2 milioni sui treni, 12 milioni di persone che rientreranno in città: questo fine settimana, il penultimo di agosto, si preannuncia "caldo".
Inoltre, ai viaggi di ritorno dalle località di villeggiatura verso le città, si aggiungeranno gli spostamenti di breve percorrenza. Per domenica 24, si prevede un "bollino giallo" la mattina e "bollino rosso" nel pomeriggio: in quel giorno le regioni centro settentrionali potrebbero essere interessate da temporali diffusi e piogge. Sia sabato sia domenica sarà in vigore il blocco dei mezzi pesanti dalle 7 alle 24.
Per l'Anas durante il controesodo le arterie con la maggiore concentrazione di traffico sono l'A1 Milano-Napoli; l'A14 Bologna-Taranto; la A3 Napoli-Salerno-Reggio Calabria, ed in particolare il nodo di Lagonegro; il nodo bolognese (A14 dall'allacciamento con A1 e Bologna S. Lazzaro) e fiorentino (da Barberino a Firenze sud); il tratto dell'A14 compreso tra Bologna San Lazzaro ed Ancona; la A4 Venezia-Trieste e l'A22 del Brennero. L'Anas si prepara al controesodo del weekend con la rimozione dei cantieri mobili su tutta la propria rete e impiegando 1.200 unità di personale per le attività di sorveglianza e pronto intervento, lungo una rete di strade e autostrade in gestione diretta pari a 25.420 chilometri. Saranno poi oltre 2 milioni le persone che in questo week-end in arrivo sceglieranno il treno per tornare in città dopo ferie e vacanze.
Entro la fine dell'estate il numero dei passeggeri trasportati da Trenitalia, rendono noto le Fs, salirà a circa 15 milioni, con un aumento di 2-3 punti percentuali rispetto allo scorso anno. Nei mesi estivi l'offerta ordinaria è stata incrementata con 1200 convogli in più tra corse periodiche e straordinarie. Dodici milioni di italiani rientrano dalle ferie, secondo l'Osservatorio di Milano, per il quale è la crisi economica a far anticipare il controesodo, concentrandolo in questo penultimo fine settimana di agosto. Una crisi che, dice l'Osservatorio, ha fatto scendere il periodo medio di vacanza a otto-nove giorni, e aumentato del 5-10% la presenza di cittadini nelle grandi città. Risultato: più negozi aperti, anche grazie ai turni obbligatori a Torino e Roma. "L'unica eccezione - dice Mario Todisco, direttore dell'Osservatorio - è Milano, dove tra il 10 e il 20 agosto c'é stata una vera serrata, che ha penalizzato in centro i turisti (20% in meno, 90 milioni di euro persi) e, in periferia, gli anziani, che vivono lontani dai centri commerciali".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©