Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

ETHNOS MIRIAM MAKEBA PER LE SCUOLE DEL MEZZOGIORNO


ETHNOS MIRIAM MAKEBA PER LE SCUOLE DEL MEZZOGIORNO
17/11/2008, 17:11

Ho sempre alzato la mia voce attraverso la musica. Non è importante la lingua che si parla ma il tono, la forza e le note, esse raggiungono tutti" (dall'ultima intervista a Miriam Makeba)

"L'obbiettivo è fornire agli studenti nuovi strumenti culturali attraverso cui leggere ed accogliere al meglio le diversità" Corrado Gabriele, Assessore regionale all'Istruzione
"Gli artisti che abbiamo invitato racconteranno qualcosa in più di questo grande mistero che si chiama Mediterraneo" Gigi Di Luca direttore artistico
Con il concerto di Eugenio Bennato, oggi 17 novembre 2008 ha preso il via il progetto Ethnos Miriam Makeba per le scuole del mezzogiorno. Il tema della prima edizione, organizzata da Gigi Di Luca con il sostegno della Regione Campania Assessorato all'Istruzione e Formazione, è il Mediterraneo. Il messaggio, ultimo, che Miriam Makeba ha lasciato a Castel Volturno è quello di unire e non dividere, camminare insieme, conoscersi gli uni e gli altri poiché la lingua non è un ostacolo, a lei a Mama Africa è quindi dedicata ed intitolata la prima rassegna. Dal 17 novembre al 18 dicembre 2008 gli studenti incontrano la multiculturalità attraverso la musica e le espressioni  musicali degli artisti invitati a questa prima edizione. Provenienti da diverse aree del mediterraneo,alcuni residenti in Italia altri in esclusiva direttamente dai oro paesi d'origine, gli 11 gruppi che prendono parte agli spettacoli per le scuole sono artisti professionisti e universalmente riconosciuti per la qualità e la genuinità delle loro interpretazioni.  Il percorso campano si sviluppa attraverso 13 concerti, in particolare matinée, perché se i ragazzi non vanno alla musica è la musica che li raggiunge direttamente nelle scuole. "Ho sempre alzato la mia voce con la musica. Non è importante la lingua che si parla ma il tono, la forza e le note, esse raggiungono tutti." (dall'ultima intervista a Miriam Makeba- Gazzetta dello Sport)Queste sono le parole della grande artista sudafricana scomparsa il 9 novembre, parole che esprimono esattamente il cuore del progetto che pone direttamente i ragazzi a contatto con un linguaggio fatto diintrecci e scambi, contaminazioni e influenze. Sonorità del nord africane come del sud Italia, arabe o spagnole, e di popoli nomadi. Egitto, Algeria, Marocco, Italia, Spagna, Palestina, Tunisia, Balcani: viaggi tematici alla scoperta dell'essere, alla ricerca delle radici comuni perché l'incontro con le diversità  sia parte integrante della formazione dei giovani. "L'obbiettivo è fornire agli studenti nuovi strumenti culturali attraverso cui leggere ed accogliere al meglio le diversità" dichiara Corrado Gabriele, Assessore regionale all'istruzione . "Gli artisti racconteranno qualcosa in più di questo grande mistero che si chiama Mediterraneo", aggiunge Gigi Di Luca direttore artistico del progetto.  Si parte con Eugenio Bennato, poi il 22 novembre Jamal Ouassin a Mercogliano (AV), il 25   AcquaRagia Drom a Cerreto Sannita (BN) e il 26 Ambrogio Sparagna a Caserta. Per quanto riguarda dicembre il 2, Baba Sissoko a CastelVolturno (CE) al Centro Fernades (lo stesso che ha ospitato Miriam Makeba), il 3 RadioDervish     a Padula (SA), il 5 dicembre       Abdelli ad Ercolano (NA) ed il 6 ad Eboli (SA), il 9 Flamenco Lunares a Chiaiano, (NA), l'11 Marzouk Mejri Ensemble a CastelVolturno (CE), il 13 dicembre        Musicisti del Nilo a Torre del Greco (NA) e il 15 a Sant'Angelo dei Lombardi (Av). Il programma 2008 si conclude con lo spettacolo dei Gnawa Bambarà (Marocco),  a Benevento. II musicisti del Nilo, Abdellì e Gnawa Bambara sono gruppi invitati in Italia espressamente per il progetto Ethnos Miriam Makeba per le scuole. La rassegna rientra nel progetto Scuole Aperte, è finanziata dall'Assessorato alla Pubblica Istruzione della Regione Campania, si rivolge agli studenti  di tutte le province della Campania.
Al termine della rassegna verrà realizzato un Cd contenente un brano per ciascun artista e verrà regalato agli studenti e alle scuolecoinvolte.
 
 
ETHNOS PER LE SCUOLE
 
Programma
 

data
Artista
Scuola
17 novembre
Eugenuo Bennato
Teatro Delle Palme
Napoli
22 novembre
Jamal Ouassini
Scuola Media Guido D'Orso
Mercogliano (AV)
25 novembre
AcquaRagia Drom
Istituto Carafa
Cerreto Sannita (BN)
26 novembre
Ambrogio Sparagna
Auditorium Via Ceccano
Caserta
2 dicembre
Baba Sissoko
Centro Fernandez
CastelVolturno (CE)
3 Dicembre
RadioDervish
Teatro Apollo
Padula (SA)
5 dicembre
Abdelli
M.A.V .
Ercolano (NA)
6 dicembre
Abdelli
Teatro Italia
Eboli (SA)
9 dicembre
Flamenco Lunares
28° circolo di Chiaiano
(NA)
11 dicembre
Marzouk Mejri Ensemble
Centro Fernandez
CastelVolturno (CE)
13 dicembre
Musicisti del Nilo
Scuola Angioletti –
Torre del Greco (NA)
15 dicembre
Musicisti del Nilo
Istituto De Sanctis Sant'Angelo dei Lombardi (Av)
18 dicembre
Gnawa Bambarà
Scuola G.B Lucarelli
Benevento

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©