Cultura e tempo libero / Mostre

Commenta Stampa

Eventi e mostre al Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini


Eventi e mostre al Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini
08/05/2012, 11:05

Giovedì 10 maggio 2012 a partire dalle 18.00, il Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini in sinergia con l’ Istituto Banco di Napoli - Fondazione presenta l’evento SANTACATERINA un unico progetto che si fa in tre sviluppando aspetti e momenti significativi strettamente collegati alle due istituzioni promotrici.

Da un lato con le immagini in bianco e nero proposte da Sergio Riccio si rende omaggio, in forma artistica e rigorosa, al complesso di Santa Caterina da Siena, prestigioso “contenitore” dove storicamente era impiantato il Conservatorio della Solitaria che dal 1997 ha concesso gli spazi più pregiati al Centro di Musica Antica. L’analitica rivisitazione del sito architettonico proposta liricamente dal lavoro del fotografo napoletano, si propone come un prezioso contributo che aggiorna, in un monumento che si va sempre più riscoprendo e valorizzando, le possibili letture del barocco napoletano.

Il programma concertistico proposto dal Centro di Musica Antica Pietà dei Turchini, che anima e vive oggi l' enigmatica struttura di Santa Caterina e la restituisce alla sua missione, trova accoglienza nelle suggestive sale dell' Archivio Storico del Banco di Napoli che conservano copiose memorie dell' antico Conservatorio, per riproporre, con il concorso degli antichi strumenti, l' arte musicale del Barocco napoletano. Il concerto dal titolo Stupore senza tempo. Stravinsky alla riscoperta di Napoli da Angelo Ragazzi a Domenico Gallo, sarà eseguito dall’ ensemble Dolce&Tempesta di Stefano Demicheli impegnato con il Centro in un progetto pluriennale.



E così le immagini, voci e musiche si ritrovano nell' arcipelago di sale dell' Archivio Storico del Banco, luogo depositario di memorie, di valori e costumi distillati nei secoli in milioni di atti e documenti.

L’esposizione sarà visitabile dal 10 maggio al 10 giugno nei suggestivi spazi del cinquecentesco Palazzo Ricca.



La mostra è corredata da un catalogo Paparo Edizioni, che sarà presentato prima dell’apertura ufficiale alle ore 18, in esso i contributi di Adriano Giannola, presidente dell’ Istituto Banco di Napoli – Fondazione, Mario Mazza, presidente del Real Conservatorio della Solitaria, Federica Castaldo e Paologiovanni Maione, rispettivamente direttrice e musicologo consulente scientifico del Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini, Benedetto Gravagnuolo, storico dell’ architettura, Mario Franco, critico d’ arte e dello stesso Sergio Riccio.




Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©