Cultura e tempo libero / Mostre

Commenta Stampa

Eventi: Manfred, d’amore, morte e d’altri demoni


Eventi: Manfred, d’amore, morte e d’altri demoni
17/09/2009, 13:09


Una vera e propria performance dal vivo, voce e pianoforte, quella che vede impegnati nella splendida cornice del Maschio Angioino l’attore Andrea Manferlotti e il maestro Ferdinando de Martino. I due, ciascuno nel proprio registro espressivo, hanno riadattato e semplificato il melologo ottocentesco di Lord Byron musicato da Schumann, di cui si ricorda anche una memorabile versione del Maestro Carmelo Bene. Nel corso della presentazione del “Manfred”, i due artisti eseguiranno brani scelti dalla loro opera cui seguirà un dibattito moderato dal giornalista e critico musicale Marco del Vaglio. Manfred, d’amore, morte e d’altri demoni (Graus Editore/
Suoni dell’anima, 24 pagg + cd, 10 Euro) è il primo degli audiolibri che la Graus Editore propone nella nuova collana Suoni dell’Anima e si compone del cd, della durata di quaranta minuti, e del libretto scritto da Andrea
Manferlotti. In Manfred, Manferlotti attualizza la figura dell’eroe titanico che appare, nelle intenzioni dell’autore come “un uomo solo, semplicemente. Un uomo solo a confronto coi demoni del suo genio o solo un uomo
impazzito nella disperata solitudine inflittasi per aver distrutto l’amore della vita e dunque incapace d’amare la vita stessa”. Fonte del dolore è Astarte, l’amore da lui distrutto e per il quale si autocondannerà ad una vita votata alla ricerca della Verità e della Scienza che però non possono restituirgli ciò che ha perduto: la condanna del Tempo è implacabile. La collana Suoni dell’Anima è l’ultima nata in casa Graus Editore e mira a fornire emozioni letterarie andando oltre le parole. La collana è adatta ai non vedenti.Andrea Manferlotti Attore e regista diplomato all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica del Teatro Bellini di Napoli. Si forma lavorando tra palcoscenico, radio, televisione, cinema e cabaret ottenendo vari riconoscimenti tra cui il Premio Massimo Troisi. Negli ultimi anni i suoi interessi lo portano a sviluppare progetti di voce e musica in collaborazione con il maestro de Martino.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©