Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Fai porta a Caserta Città la "Giornata di Primavera"


Fai porta a Caserta Città la 'Giornata di Primavera'
23/03/2011, 11:03

Concerti, mostre ed esibizioni nei 5 siti storici casertani che la delegazione di Caserta del Fai (Fondo Ambiente Italiano) ha individuato per l'edizione 2011 della Giornata di Primavera, che in tutta Italia schiude i tesori d'arte e cultura preclusi alla fruizione turistica.

E così, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 di sabato 26 e domenica 27 marzo, saranno visitabili:

1. l'Ex Convento dei Passionisti, sede della Società di Storia Patria di Terra di Lavoro, in via Passionisti n.7;
2. il Palazzo al Boschetto dei Principi Acquaviva, in via Passionisti;
3. la chiesa di San Francesco di Paola dove sono custoditi i resti mortali del Vanvitelli, in via San Francesco di Paola;
4. l'Ospedale Militare "Gennaro Tescione", in via Torrino n.1;
5. l'Ex Istituto Agrario per lo Studio e la Ricerca della Scienza Agraria-Unità di Ricerca per la Frutticoltura (CRA-FRC), in via Torrino n.2.

Le visite gratuite, che partiranno ogni ora dalla spianata antistante l'Ospedale Militare di Caserta, saranno accompagnate da "apprendisti ciceroni", ossia dagli studenti delle scuole I.S.I.S.S. "Michelangelo Buonarroti" di Caserta, del Liceo Classico "P. Giannone" di Caserta, della Scuola Media Statale "P. Giannone" di Caserta, dell' I.T.C.G. "P.S. Lener" di Marcianise, e dell'I.S.I.S.S. "A. Manzoni" di Caserta.

Il percorso di visita sarà animato da mostre a cura degli artisti Claudia Mazzitelli e Giuseppe Coppola, da spettacoli di danza e musica a cura de "I Populani" di San Leucio, e da concerti a cura del maestro Rosalba Vestini dell'Istituto di Musicologia di Caserta, dell'Associazione Nazionale Carabinieri, della Brigata Garibaldi, e dell'Associazione "Insieme per fare Sant'angelo in Formis". Stand di degustazioni enogastronomiche, offerte da Agrisviluppo di Caserta, saranno distribuiti lungo l'intero percorso, per coniugare insieme tutte le eccellenze di Terra di Lavoro, tra arte, storia e gusto.
E ieri mattina, in occasione della presentazione del programma alla stampa presso la sala conferenze dell'Ospedale Militare di Caserta, la presidente della delegazione di Caserta Donatella Cagnazzo ha sottolineato l'importanza del sostegno ricevuto dagli enti del territorio, sensibili e partecipi alla politica del Fai tesa alla difesa e alla valorizzazione dei tesori che la storia d'Italia ci ha lasciato in eredità.
I ringraziamenti del presidente Cagnazzo per il sostegno ricevuto sono andati ad Agrisviluppo Caserta ed a Confindustria Caserta, e per la fattiva collaborazione alla Società di Storia Patria di Terra di Lavoro, all'Ospedale Militare di Caserta, ed al C.R.A. Unità di Ricerca per la Frutticoltura Caserta.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©