Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Fedele (Napolipuntoacapo):Whitelist e collaborazione con Milano Expo 2015


Fedele (Napolipuntoacapo):Whitelist e collaborazione con Milano Expo 2015
22/03/2011, 15:03

22 marzo 2011. «Il Forum delle Culture rappresenta un’occasione unica per la città di Napoli e per l’intero territorio se punta a una piena partecipazione dei giovani, dei lavoratori, dei cittadini e delle imprese» ha dichiarato Gianpiero Tpaldi, Segretario Generale Cisl di Napoli all’appuntamento sul tema che si è tenuto stamattina presso l’Ex Asilo Filangieri di Napoli.

«Per questa ragione è necessario istituire un tavolo permanente di confronto. Assieme alla Cisl Giovani e alla Felsa (Federazione Lavoratori Somministrati Autonomi Atipici), intanto, abbiamo già avviato numerose idee progetto che si muovono su tre filoni: utilizzo delle nuove tecnologie, dialogo con altri popoli, ottica integrata – ha continuato Tipaldi – La fruizione di eventi e luoghi deve passare attraverso l’utilizzo di moderni dispositivi tecnologici (dal web alle applicazioni per gli smartphone, meglio ancora se con una rete wi fi estesa). L’interazione tra Università campane e straniere e tra giovani del territorio e provenienti tra altre realtà è imprenscindibile. Il tutto deve stare dentro a un’ottica integrata che metta a sistema, per esempio, anche le opportunità che si sono aperte su altri fronti, a cominciare dalla disponibilità coraggiosa avanzata dal Cardinale Crescenzio Sepe, rispetto all’adozione di beni ecclesiastici. Occorre evitare il rischio di ripetere gli errori del passato, quando troppo spesso chi ha rivestito ruoli istituzionali si è chiuso a riccio, limitando anche che le informazioni arrivassero per tempo agli interlocutori presenti sul territorio».

Dello stesso avviso Sergio Fedele di Napolipuntoacapo, che ha organizzato l’evento assieme alla Cisl: «Da tempo abbiamo avanzato proposte nell’ottica della partecipazione e delle trasparenza. Riteniamo che vada, come per l’Expo 2015 di Milano, creata una “white list” delle imprese, per evitare infiltrazioni della criminalità organizzata. Contemporaneamente va avviato un tavolo comune con Milano sull’Expo e garantita la partecipazione attiva dei giovani negli organismi decisionali del Forum. Finora, invece, registratiamo mancanza di adeguate aperture sulla partecipazione, scarsità di informazione e di condivisione; ora è il tempo di recuperare».

Adriano Giannola, Presidente Fondazione Banco di Napoli e relatore al convegno ha evidenziato che «occorre essere pragmatici ed avere un progetto, tanto più che siamo in ritardo. Bisogna condividere a monte un metodo, altrimenti le risorse potrebbero non servire a nulla. Collegarsi a Milano può essere una occasione, purchè Napoli non diventi “coda” del capoluogo lombardo, bensì una reale occasione per tutti».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©