Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Festa del Colore dell’Albero Vagabondo ad Ariano Irpino


Festa del Colore dell’Albero Vagabondo ad Ariano Irpino
06/03/2010, 12:03

La Festa del Colore dell’Albero VagabondoTM ha fatto tappa ad Ariano Irpino (AV) nella mattinata di venerdì 5 marzo. L’installazione artistica è continuata a Difesa Grande, sulle recinzioni della Discarica. Qui, dopo che la De Vizia Transfer, proprietaria dell’impianto, ha dato la possibilità, sono stati appesi i disegni su tavola e gli striscioni di 120 bambini delle scuole medie ed elementari di Ariano Irpino. Insieme all’Associazione AGS era presente Anselmo La Manna responsabile della Sezione locale di Legambiente. L’Albero Vagabondo è stato ospitato al Palazzetto dello Sport di Ariano Irpino in occasione della giornata “La differenza la facciamo noi”, ideata dalla Biblioteca Comunale di Ariano Irpino, con il Patrocinio del Comune di Ariano e finanziata dalla Regione Campania. Nella stessa mattinata le fatine e i clown di Legambiente hanno insegnato ai bambini il gioco della raccolta differenziata. L’Albero Vagabondo è un’iniziativa ideata dall’Associazione culturale Giovanni Spiniello e si pone come obiettivo la diminuzione dello sversamento incontrollato dei rifiuti nei boschi irpini e campani.

Lo Spirito del re Albero si è arrabbiato e ha lasciato le sue montagne. Si è trasformato nell’Albero Vagabondo, creato dall’artista Giovanni Spiniello. E’ un albero fatto dei rifiuti abbandonati alle sue radici e chiama i bambini per giocare con i colori e lanciare un messaggio di speranza. Se i grandi puliranno allora tornerà e si trasformerà nell’Albero Metamorfo, formato da nidi di rondine, passiflora e tavole di castagno.

La Festa del colore dell’Albero Vagabondo è un momento in cui i bambini e i ragazzi richiamano l’attenzione dei genitori e di tutti i grandi sull’abbandono dei rifiuti nei nostri boschi, torrenti, fiumi e campagne, ma anche lungo le strade, le periferie e nei parchi urbani.

Ad Ariano Irpino, l’iniziativa assume una valenza particolare, vista la presenza della discarica di Difesa Grande e la particolare sensibilità al tema ambientale di un territorio che ospita anche la discarica di Savignano Irpino. Ma, allo stesso tempo, si vogliono ricordare le innumerevoli micro discariche nei boschi irpini che, di giorno in giorno, continuano a diventare sempre più grandi. A differenza che nelle discariche ufficiali nei boschi, purtroppo, è difficile esercitare qualunque tipo di controllo.

Il viaggio dell’Albero Vagabondo è iniziato nel Natale 2008 sui tetti di Palazzo Iannaccone, nel centro storico di Avellino ed è continuato, nel 2009, con le Feste del Colore a S. Stefano del Sole nel Parco Regionale dei Monti Picentini (6 giugno), a Cairano in occasione del Festival Cairano7x (22-28 giugno), a Giffoni (SA) in occasione del Giffoni Film Festival (13-19 luglio). Il 3 Ottobre si è trasformato nell’Albero Metamorfo tornando a S. Stefano del Sole dopo le giornate ecologiche organizzate dal Comune. Da oggi anche Ariano Irpino fa parte del cammino dell’Albero Vagabondo.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©