Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

I big eliminati: Matia Bazar e Chiara Civello

Festival di Sanremo: tra i giovani vince Alessandro Casillo


Festival di Sanremo: tra i giovani vince Alessandro Casillo
18/02/2012, 09:02

SANREMO  -  Prime vittorie e clamorose eliminazioni al Festival della Canzone Italiana di Sanremo. Nella categoria “Giovani” vince Alessandro Casillo con la canzone "E' vero (che ci sei)". Beniamino delle ragazzine della sua età, Casillo che ha 15 anni, non ha potuto accontentarle riproponendo la sua canzone perché il verdetto è arrivato dopo mezzanotte e la legge vieta che i minorenni lavorino in tv dopo quell'ora.  L'artista ha prevalso grazie ai consensi del televoto e del social network Facebook, precedendo Erica Mou.
Alla giovane salentina sono andati invece i premi della critica 'Mia Martini' e il Premio Sala Stampa radio tv. Tra i big eliminati i Matia Bazar e Chiara Civello.  Accedono invece alla finale di domani  Arisa con "La Notte"; Samuele Bersani con "Un pallone"; il duo Pierdavide Carone-Lucio Dalla con "Nani'"; Dolcenera con "Ci vediamo a casa"; Emma con "Non e' l'inferno"; Eugenio Finardi con "E tu lo chiami Dio"; il duo Gigi D'Alessio-Loredana Berte' con "Respirare"; Nina Zilli con "Per sempre"; Noemi con "Sono solo parole" e Francesco Renga con "La tua bellezza".
Per quanto riguarda le polemiche sulla vicenda Celentano, il direttore generale della Rai, Lorenza Lei, in una nota ha dichiarato che:  Il "buon senso e la correttezza prevalgano" nelle ultime due serate del Festival di Sanremo, insieme all'auspicio "che non sia necessario, al termine del Festival, procedere ad iniziative conseguenti a violazioni contrattuali". Il documento e' stato diffuso in avvio della serata di ieri. Il dg sottolinea infatti che questa edizione del Festival "e' stata chiaramente costruita anche sulla presenza di Celentano. Si trattata dunque di una scelta maturata - come previsto dalle procedure interne - sulla base di una convinta richiesta della Direzione Artistica e della rete con assunzione dei rischi legati all'imprevedibilità  dell'artista al quale l'azienda ha accordato fiducia, come accade per tutti quelli che vanno in diretta, Paolo e Luca compresi, confidando nel rispetto dei patti negoziali che invece purtroppo non sempre sono onorati".

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©