Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

FESTIVAL ORCHESTRE SINFONICHE GIOVANILI


FESTIVAL ORCHESTRE SINFONICHE GIOVANILI
16/07/2008, 12:07

Giovedì 17 luglio, ore 21, nella splendida cornice del Teatro Greco dei Giardini La Mortella ad Ischia, nuovo appuntamento con la seconda edizione del Festival di orchestre sinfoniche giovanili, organizzato dalla Fondazione William Walton con la direzione artistica di Caroline Howard.

Sul palco la “JuniOrchestra!” dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, la prima orchestra di bambini e ragazzi creata nell’ambito delle fondazioni lirico-sinfoniche italiane.
Caratteristica unica dell’ensemble è quella di non aver come requisito di partecipazione un limite minimo di età ma solo un limite massimo (18 anni). Il progetto è finalizzato alla diffusione della musica tra i giovanissimi con l'intento di coltivare le loro capacità e far rinascere una grande scuola musicale nazionale. Nelle intenzioni della JuniOrchestra riveste un ruolo centrale l'idea di consentire ai giovani di vivere in gruppo l'esperienza di formazione musicale. A questi valori si aggiunge un significato sociale molto importante, consolidato dal sostegno di Gioco del Lotto-Lottomatica che, attraverso l’ISMA e il Comune di Roma, ha letteralmente abbracciato la “JuniOrchestra!” in un progetto triennale, contribuendo in modo sostanziale al processo di crescita e di sviluppo dei giovani musicisti che la compongono. Da questa partnership è nato un gruppo di bambini e ragazzi diversi tra loro per fascia d’età, provenienza e nazionalità, ma uniti in maniera straordinariamente omogenea proprio dalla musica. Si tratta dunque di un progetto in cui musica e impegno sociale si alleano, anche con lo scopo di portare la cultura fuori dai luoghi istituzionali per entrare nei posti più inusuali. Sul podio ischitano, a dirigere l’originale compagine musicale, Simone Genuini e Antonio Pantaneschi.
Si ascolteranno musiche di Storino, Rossigni, Mozart, Beethoven, Bizet, Walton e Gualtieri.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©