Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

FIL.MARE DIVENTA RASSEGNA INTERNAZIONALE


FIL.MARE DIVENTA RASSEGNA INTERNAZIONALE
05/11/2008, 08:11

 

Fil.mare, la rassegna cinematografica dedicata ai temi dello sport, della natura e dell'avventura, svoltasi nell'ambito del progetto "Litorale Domizio-Un Mare di Energia" nel giugno scorso nei centri rivieraschi del casertano, è stata ufficialmente inserita per il 2009 nella rete di avvenimenti promossi in tutto il mondo dalla Ficts (Federazione Internazionale del Cinema e della Televisione Sportiva) in occasione del 26° Milano Film Festival, cui hanno preso parte rappresentanti di 44 nazioni tra le 102 aderenti alla Federazione, presieduta dall'italiano Franco Ascani, riconosciuta dal Cio (Comitato Olimpico Internazionale).
        A illustrare al comitato esecutivo mondiale della Ficts programma e caratteristiche della kermesse, già alla prima edizione accolta con rilevanti consensi per l'originalità dell'impostazione, appunto il tema centrale dedicato al mare, è stato il presidente del Comitato Provinciale Coni di Caserta Michele De Simone, che ha patrocinato con l'Ente Provinciale Turismo la rassegna diretta dal critico cinematografico Valerio Caprara e ideata dall'Associazione Cinematografica "G. Barattolo" di Napoli.
Ai delegati della Ficts è stato presentato un "promo" dei luoghi di effettuazione del Festival, in particolare il litorale domizio, e distribuito materiale documentativo della prima edizione di Fil.Mare, oltre a depliant turistici sulle bellezze di Terra di Lavoro. Entusiastica l'adesione al progetto, inserito nella rete di appuntamenti internazionali per il 2009, con la decisione di convocare nella data di effettuazione una riunione del Comitato esecutivo della Ficts, presenti anche i delegati dei paesi organizzatori di altri analoghi eventi patrocinati dalla Federazione Internazionale Cinema e Televisione Sportiva.
        A margine di Fil.Mare, sempre in occasione del 26° Milano Film Festival, nello storico Palazzo Giureconsulti, messo a disposizione dalla Camera di Commercio, è stato presentato, tra le numerose proiezioni svoltesi nelle sale appositamente attrezzate, anche il documentario NavigaVolturno, realizzato dal Coni e dalla Provincia, con l'efficace testo affidato allo scrittore Antonio Pascale e la regia di Antonio Mingione, in occasione della discesa in canoa e gommone, diretta dal campione olimpico Davide Tizzano, dalle fonti del fiume più lungo del Sud in Molise fino alla foce a Castel Volturno. Splendide le immagini dell'habitat del fiume e quelle dell'hinterland tra monumenti, natura, enogastronomia.
        Insomma tra mare e fiume una promozione indovinata per Terra di Lavoro in un contesto di eccellenza per l'intervento, oltre che dei rappresentanti dei paesi aderenti alla Ficts, anche dei delegati del Comitato Olimpico Internazionale, dei rappresentanti delle istituzioni amministrative e sportive di Milano e della Lombardia, e un gruppo di grandi atleti in veste di testimonial tra cui le olimpioniche di Pechino Alessia Filippi e Margherita Granbassi, il mitico Dick Fosbury, il saltatore americano inventore dello stile che porta il suo nome, e inoltre Sara Simeoni, Alex Zanardi, Ercole Baldini, Pierluigi Marzorati, Edoardo Mangiarotti e tanti altri.
Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©