Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Finale di Miss Ciclismo, a Brescia per il titolo


Finale di Miss Ciclismo, a Brescia per il titolo
03/12/2013, 12:40

Sono 14, sono belle, appassionate di biciclette ed arrivano da tutta Italia.
Sono le finaliste di Miss Ciclismo, il concorso nazionale di bellezza giunto alla nona edizione e che anche quest’anno è pronto a incoronare la nuova miss per il prossimo Giro d’Italia. Ed un pizzico di Torre del Greco, grazie alla complicità di Francesco Vitiello, è pronto a giocarsi le sue carte per il titolo.
Dopo una lunga fase di selezione e di prefinali, partita questa estate e che ha toccato anche la città del corallo lo scorso luglio, l’attesa per la finale è terminata.
L’appuntamento è per sabato 6 dicembre a Darfo Boario Terme, provincia di Brescia, lì dove la più bella sarà scelta da una giuria composta dai migliori ciclisti del pianeta, e presieduta dal campione del mondo Rui Costa in compagnia di tutta la squadra del Team Lampre.
A rappresentare la Campania è in lizza per lo scettro Alba Pasquariello. La 18 enne di Recale, in provincia di Caserta, è stata scelta dal pubblico di Torre del Greco nella tappa tenutasi il 4 luglio scorso ed organizzata dal neo responsabile sud Italia di Miss Ciclismo, Francesco Vitiello.
“Un onore per la bellezza mediterranea della Campania – commenta il torrese Francesco Vitiello, manager della Pasquariello e che porterà il nome di Torre del Greco alla finale bresciana – lottare per questo titolo. Il pubblico di Torre del Greco ha scelto bene questa estate, regalando anche alla città un piccolo posto in questa finale. Un appuntamento che si riproporrà anche il prossimo anno, quando magari ci potrebbe essere proprio una torrese alla finale nazionale.”
L’evento di sabato, intanto, vedrà anche la manifestazione di sostegno degli organizzatori nei confronti di Alex Carera, uno dei padrini della rassegna e noto manager dei ciclisti più famosi, protagonista poche settimane fa di un grave incidente stradale che lo ha visto coinvolto. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©