Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Fiorello: "io e Mike ancora insieme per suo volere"



Fiorello: 'io e Mike ancora insieme per suo volere'
26/09/2009, 17:09

Sono andati in onda, nelle ultime settimane, nuovi spot dell’Infostrada girati prima della morte di Mike Bongiorno. Protagonista di questa mini-gag pubblicitaria, oltre Mike e Fiorello, il figlio del noto presentatore, Leonardo Bongiorno.

E proprio dalla messa in onda di questo nuovo spot, sono nate numerose polemiche. Si vociferava, infatti,  che la famiglia Bongiorno avesse deciso di “sfruttare” quest’ultimo lavoro del capofamiglia per trarne ulteriori vantaggi economici. Non solo, la partecipazione del piccolo Leonardo era parsa agli occhi di molte persone come un modo per entrare a far parte del mondo dello spettacolo.

A rispondere a queste accuse ci ha pensato Rosario Fiorello, collega e grande amico di Mike, pubblicando una lettera su “Il Corriere della Sera”. "La famiglia - scrive Fiorello - ha spiegato in maniera molto semplice e chiara le ragioni della sua decisione di mandare comunque in onda gli spot, ultimo lavoro di Mike. Rispetto chi non condividi questa scelta che, al contrario, io ho condiviso e abbracciato completamente; quello che però trovo davvero di pessimo gusto è la volgarità di chi ha tentato di destare anche solo il sospetto che questi scelta nascondesse un presunto vantaggio economico a favore della famiglia Bongiorno. La famiglia Bongiomo” - prosegue Fiorello – “non trae alcun vantaggio ulteriore, oggi, dalla messa in onda di quegli spot, se non la serenità di aver interpretato la volontà di Mike. Poi c'è persino chi ha voluto leggere in questa decisione un tentativo di sfruttare un'occasione per una presunta carriera di Leonardo nello spettacolo, altra insinuazione banale e priva di fondamento".

Anche Infostrada ha tenuto a precisare che nessun ulteriore compenso è andato alla famiglia Bongiorno.

Commenta Stampa
di Luana Rescigno
Riproduzione riservata ©