Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

I proventi alla onlus che sostiene l'affido familiare

“Florian del cassonetto” di Ornella Della Libera per la Fondazione Affido onlus


“Florian del cassonetto” di Ornella Della Libera per la Fondazione Affido onlus
13/03/2009, 14:03

Sarà devoluta alla Fondazione Affido onlus parte del ricavato del libro “Florian del cassonetto” di Ornella Della Libera, che si presenta lunedì 16 marzo alle ore 11.00 a Napoli, presso la Feltrinelli Libri e Musica di Piazza dei Martiri.
 
Il volume, edito da Rizzoli, è la storia di un piccolo rom che vive in un campo nomadi a Napoli. Florian racconta in prima persona, con leggerezza e lucidità, la vita di tutti i giorni con i fratelli, le condizioni del campo nomadi, le spedizioni in città per raggranellare qualche soldo, l’incontro con i bambini più fortunati, la curiosità per la scuola, per i libri e per la gente.
 
Data la particolarità del tema e del punto di vista adottato, l’Autrice, da sempre sensibile ai temi sociali, ha individuato nella Fondazione Affido onlus il migliore destinatario di parte del ricavato delle vendite.
La Fondazione, infatti, è attivamente impegnata nella promozione di campagne di sensibilizzazione per la diffusione dell’affido, lo strumento che permette a migliaia di bambini e ragazzi in contesti familiari disagiati, di poter essere temporaneamente ospitati presso altre famiglie, che se ne prendono cura fino a quando nelle loro famiglie d’origine non si ricreano le condizioni per riaccoglierli. 
 
Di questo tema si parlerà anche nel corso della presentazione del libro, cui parteciperanno: l’autrice Ornella Della Libera; il registaProspero Bentivenga; la scrittrice e giornalista Donatella Trotta; il vicedirettore della Fondazione Affido onlus Donatella Volpe. Durante l’incontro sarà proiettato un video girato in un campo rom di Napoli dal giovanissimo regista Eduoardo Bentivenga e saranno letti alcuni brani tratti dal libro dal piccolo attore Giulio Maria Furente.
 
L’incontro, la cui partecipazione è consigliata agli alunni delle scuole medie, è realizzato in collaborazione con il progetto “Scuole Aperte” dell’assessorato all’Istruzione della Regione Campania.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©