Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Folla di curiose per le riprese del video “Vota Antonio” del cantautore Colantuono


Folla di curiose per le riprese del video “Vota Antonio” del cantautore Colantuono
29/10/2011, 13:10

Politici sul palco, belle donne e guardie del corpo, auto blu e telecamere, cartelli e bandiere. Atmosfera da comizio elettorale ieri al parco Salvo D’Acquisto di Torre del Greco. Non si tratta però di un primo dibattito in vista delle Amministrative ma più semplicemente di un video musicale. L’idea è venuta ad Antonio Colantuono, cantautore e poliedrico artista, che ha scelto un’ambientazione decisamente curiosa per girare il video del suo ultimo pezzo, “Vota Antonio”, canzone che – riprendendo anche una notissima gag di un famoso film di Totò – prende a modo suo in giro l’intera classe politica, con tanti vizi e poche virtù.

Oltre ad Antonio Colantuono sul palco montato nella villa comunale di via De Gasperi sono saliti tanti volti noti delle trasmissioni televisive regionali: l’attore comico Pasquale Palma, noto come “Vivo D’Angelo” in Made in sud; la bella Sabrina Ciotola, attrice lanciata da TeleGaribaldi; Gianni Marino, altro protagonista di Made in sud; il chitarrista e attore Pietro Pinto; lo showman di Radio Marte, Mario Pelliccia, e Gianluca Vitale.

Le riprese sono durate diverse ore, richiamando l’attenzione dei presenti, che incuriositi si sono gustati da lontano le riprese curate da Francesco Tagliamonte (realizzatore del video la cui produzione esecutiva è affidata alla AC communication). Le immagini girate oggi saranno assemblate nel video del brano che lancia il progetto musicale 2011/2012 di Antonio Colantuono: “Di cui considero ‘Vota Antonio’ – afferma il cantautore – una piccola ma importante anteprima. Un progetto del quale mi ritengo pienamente soddisfatto”.

Vota Antonio è anche un brano di denuncia dei “guasti” del sistema-Paese: non a caso nel brano – i cui arrangiamenti e la produzione musicale sono di Massimo D’Ambra – si fa un chiaro riferimento al fatto che in attesa di risposte “l’arbitro abbia fischiato la fine del match”. Chiari alcuni riferimento al premier Berlusconi, anche se l’unico politico citato nel testo è Gianni Letta. Al grido di Vota Antonio, insomma, tanta gente si è incuriosita alle riprese realizzate nel parco Salvo D’Acquisto: “Ringrazio l’amministrazione – conclude Colantuono – e in particolare sindaco e vicesindaco, per aver messo a nostra disposizione questo straordinario set per le riprese del video, una location che sicuramente permetterà di valorizzare l’intero lavoro musicale”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©