Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Il film di Marco Risi in onda su RAI 1 in prima serata

"Fortapasc" - La storia di Giancarlo Siani


'Fortapasc'  - La storia di Giancarlo Siani
06/09/2011, 08:09

“Qui non siamo a Fort Apasche” urla con sdegno e rabbia Ennio Fantastichini, il noto attore che nel film Fortapasc, di Marco Risi, impersona l’allora sindaco di Torre Annunziata.

Fortapasc racconta la storia di Giancarlo Siani, un giornalista precario che lavorava presso la redazione de “Il Mattino”.

Siani era un “giornalista – giornalista”, i suoi articoli urlavano contro la camorra, quella vera, quella collusa con la politica e l’imprenditoria. Giancarlo Siani aveva 26 anni quando fu ucciso il 23 settembre 1985 da spietati assassini nella sua Mehari verde, dando la vita per restituire dignità alla sua città problematica e così difficile da amare.

Il 5 settembre RAI 1 ha mandato in onda in prima serata il film denuncia, sensibilizzando l’opinione pubblica sul tema della cultura alla legalità.

La speranza di un mondo migliore è riposta nelle nuove generazioni che dovranno lottare affinché possano vivere, un giorno non molto lontano, tra concittadini consapevoli di una nuova coscienza morale. Occorre, probabilmente una radicale rivoluzione culturale perché la qualità della vita possa migliorare.

Chissà se Giancarlo Siani, oggi, sarebbe orgoglioso dei cambiamenti di Torre Annunziata e dei suoi attuali abitanti. 

Commenta Stampa
di Rossella Saluzzo
Riproduzione riservata ©