Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

FORUM DELLE CULTURE, AL VIA L’ACCAMPAMENTO DELLA PACE


FORUM DELLE CULTURE, AL VIA L’ACCAMPAMENTO DELLA PACE
12/09/2008, 10:09

La giunta regionale della Campania, su proposta dell’assessore Alfonsina De Felice, ha stanziato 1,5 milioni di euro per l’organizzazione e la realizzazione dell’evento “Accampamento della Pace verso il Forum delle Culture”.

 
L’iniziativa, che si tiene ogni anno in preparazione del Forum, si svolgerà presso la Mostra d’Oltremare a Napoli e sarà articolata in due grandi appuntamenti:
 
1 - dal 5 ottobre al 25 ottobre, le rappresentanze di studenti provenienti da oltre venti grandi città di tutto il mondo (Barcellona, attuale sede del Forum, Casablanca, Maputo, Uralsk, Marsiglia, Danzica, Liverpool, Monterrey, Salvador de Bahia, Valparaiso, Gerusalemme, Sarajevo, Istanbul, Zhengzhou, Dhaka) si incontreranno per discutere di pace e welfare, per attività formativa sui temi dell’inclusione sociale e per condividere le proprie esperienze in merito.
 
Sono previste inoltre diverse occasioni di incontro e condivisione di esperienze tra i giovani napoletani e campani e i loro coetanei provenienti da tutto il mondo.
 
2 - a fine novembre, gli amministratori di 100 grandi capoluoghi e centri internazionali si riuniranno per confrontarsi sui grandi temi del welfare, dall’inclusione sociale all’inserimento dei soggetti svantaggiati, dal recupero dei giovani a rischio, all’integrazione tra diverse culture presenti sul territorio.
 
Con l’Accampamento della Pace - ha dichiarato il presidente della Regione Campania Antonio Bassolino - inizia il percorso di preparazione della nostra città verso il Forum delle Culture che si terrà nel 2013. E’ un grande appuntamento internazionale, che intendiamo preparare con serietà e impegno, attraverso una stretta collaborazione tra governo, Regione e Comune di Napoli. Il Forum è una grande occasione per la crescita culturale e civile della nostra città, ma è anche un’importante sfida di sviluppo del nostro sistema economico e della nostra realtà urbana che possiamo vincere tutti insieme, istituzioni, mondo della cultura, associazioni, imprese” ha concluso Bassolino.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©