Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

FORUM DELLE CULTURE AN: IL CENTROSINISTRA GIA’ COMINCIA A DILAPIDARE RISORSE PUBBLICHE


FORUM DELLE CULTURE AN: IL CENTROSINISTRA GIA’ COMINCIA A DILAPIDARE RISORSE PUBBLICHE
11/11/2008, 12:11

 

«Un ennesimo ed inutile spreco di danaro pubblico. È quello che si è consumato con l’iniziativa “Accampamento della Pace. Verso il Forum universale delle culture”».
La denuncia è di Alleanza Nazionale, attraverso il capogruppo regionale Enzo Rivellini, il capogruppo provinciale Luigi Rispoli ed il capogruppo comunale Carlo Lamura.
Rivellini, Rispoli e Lamura aggiungono: «Con delibera di giunta regionale n. 1411 del 11.09.2008 (pubblicata sul Burc n. 40 del 06.10.2008) sono stati stanziati per la promozione dell’evento 1.500.000,00 Euro a valere sul PO FSE 2007-2013.
Non si comprende per quale ragione ed a che titolo l’iniziativa è stata affidata in house a Città della Scienza Spa che è stata investita, come si legge nella delibera di giunta regionale, per la “messa a punto delle buone prassi nell’ambito dell’accoglienza all’interno di un sistema territoriale integrato, nonché per una campagna di educazione dei bambini e degli adolescenti nei più svariati ambiti del sapere”.
Della somma messa a disposizione sono stati spesi circa 750mila euro per i viaggi aerei, le cene, l’organizzazione dell’ospitalità, i trasporti, ecc. Inoltre circa 300mila euro sono stati utilizzati per la comunicazione.
Complessivamente, quindi, l’iniziativa “Accampamento della Pace verso il Forum universale delle Culture” è costata oltre un milione di euro. Una somma enorme della quale occorre chiarire la piena legittimità di utilizzo.
In base, inoltre, alle norme contenute nel decreto legge 112 / 2008 non appare assolutamente legittimo che venga affidato un servizio ad un soggetto come Città della Scienza Spa se non dopo aver espletato regolare gara ad evidenza pubblica. Ci chiediamo, dunque, per quale motivo una società come Città della Scienza, che ha ben altra mission rispetto ad eventi come quello dell’accampamento della pace, abbia curato la promozione dell’iniziativa che sarebbe più consono far organizzare ad altri enti, come ad esempio la Mostra d’Otremare dove peraltro si sono svolte le attività.
Riteniamo che il Forum delle Culture sia un evento importante, che può fungere da volano di sviluppo ma al tempo stesso bisogna fare massima attenzione agli sperperi che con la gestione della sinistra alla Regione, alla Provincia ed al Comune sono sempre all’ordine del giorno.  

Organizzare un evento come l’accampamento della pace, affidarlo in house ad una Spa come Città della Scienza e spendere un milione di euro in un momento così difficile dal punto di vista economico e sociale è uno scandalo che non può ripetersi. In questo modo non si va da nessuna parte. Saranno presentate interrogazioni urgenti agli assessori competenti ed invieremo gli atti alla Corte dei Conti per verificare la piena legittimità delle spese sostenute». 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©