Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

FORUM DELLE CULTURE: LA COMMISSIONE CULTURA HA FALLITO


FORUM DELLE CULTURE: LA COMMISSIONE CULTURA HA FALLITO
22/09/2008, 15:09

La Commissione Cultura, presieduta da Pasquale Sannino, si è riunita oggi per l’esame degli emendamenti alla delibera istitutiva del Forum in vista della seduta del Consiglio Comunale fissata per il 24 settembre prossimo.

Dando inizio ai lavori, il presidente Sannino ha auspicato la presentazione in Consiglio di emendamenti della Commissione, qualora su qualcuno di quelli formalizzati fosse stata raggiunta la maggioranza dei consensi. Prima di entrare nel merito dei singoli emendamenti, il consigliere Schifone ha proposto di verificare da subito l’orientamento  intorno a 3 questioni fondamentali quali l’ingresso di nuovi soci fondatori, la composizione del Consiglio di amministrazione e l’istituzione di una commissione di controllo o di vigilanza.
 
D’accordo sulla necessità di affrontare preliminarmente questi aspetti si è detto il consigliere Venanzoni. Sul primo punto i consiglieri Gaetano Sannino e Carotenuto hanno ribadito la volontà di non allargare il novero dei soci fondatori, mentre il capogruppo di Forza Italia Ambrosino, elogiando il lavoro fin qui svolto dalla Commissione, ha invitato a spostare la discussione in Consiglio Comunale rilevando l’assenza di una volontà di maggioranza sui contenuti fondamentali della delibera.
 
Anche il consigliere Nicodemo ha sottolineato che il luogo deputato delle scelte strategiche del Forum è il Consiglio. Dopo aver rinviato la discussione dei soci fondatori all’Aula, il presidente Sannino ha invitato ad analizzare i singoli emendamenti. Due gli emendamenti presentati dal consigliere D’Esposito relativi alla carica di presidente della Fondazione, da attribuire all’Assessore alla Cultura del Comune, e la partecipazione del presidente della Commissione cultura al comitato tecnico scientifico. Su entrambi il consigliere Palladino ha espresso il suo consenso, apprezzando il lavoro della Commissione, mentre il consigliere Venanzoni ,rilevando la mancanza di un confronto politico su tutti i punti fondamentali dell’atto deliberativo, ha annunciato di lasciare i lavori. Il consigliere Parisi ha sottolineato come atti di tale importanza meriterebbero una discussione di natura politica e tecnica da svolgere con modalità diverse, invitando, in assenza di confronto, a trasferire il dibattito in Consiglio.
 
Sulla proposta di D’Esposito di proporre la nomina a presidente della Fondazione l’Assessore alla Cultura il consigliere Lucci si è detto d’accordo, mentre il consigliere Carotenuto, a nome di Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani e Sinistra democratica, ha respinto gli emendamenti a firma di D’Esposito, sottolineando come essi vadano nella direzione opposta da quella finora espressa dal gruppo dei Verdi, attraverso le dichiarazioni del capogruppo Ciro Borriello.
 
Il consigliere Renzullo, prendendo atto della mancanza di una sinergia di intenti all’interno della maggioranza, ha auspicato un intervento del Governo sul Forum e il consigliere Mastranzo ha ribadito che altri ritardi nelle decisioni non saranno addebitabili all’inerzia del Consiglio.
 
 
 
In chiusura, il presidente Pasquale Sannino ha dichiarato che “la Commissione Cultura ha perso l’occasione di dare lustro al proprio ruolo decidendo di non discutere gli emendamenti per la loro presentazione unitaria al Consiglio Comunale.

Da questo momento non convocherò la Commissione per gli emendamenti del Forum delle Culture 2013 e gli emedamenti già presentati in Commissione oggi saranno trasferiti alla segreteria del Consiglio Comunale per l’esame dell’Aula”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©