Cultura e tempo libero / Mostre

Commenta Stampa

Francesco Bellofatto e Orfeo Soldati espongono "Sud & Sud" al Kestè Napoli


Francesco Bellofatto e Orfeo Soldati espongono 'Sud & Sud' al Kestè Napoli
23/03/2010, 13:03

Stessa faccia, stessa razza. Sentiamo molte volte quest'affermazione durante i nostri spostamenti all’estero e specialmente quando ci muoviamo nel bacino Mediterraneo.

Francesco Bellofatto e Orfeo Soldati, con le loro macchine al collo, hanno pensato in momenti diversi e in luoghi diversi, senza un progetto comune e senza uno scopo preciso, di fissare per immagini le stesse facce della stessa razza, come appunti di viaggio, incuriositi dalle espressioni e dai gesti, in tempi diversi e in luoghi tra loro lontani.

Amici da sempre e accomunati dalla passione della fotografia, che un tempo percorrevano come professione (fotogiornalisti prestati, poi, al giornalismo e alla medicina), al loro ritorno in città, scorrendo i propri album fotografici, si sono accorti di aver perseguito e documentato aspetti del mondo a loro due comuni.

Questo e’ dovuto sicuramente allo stesso bacino culturale nel quale sono cresciuti, Napoli, una città che è stata e continua a voler essere centro di scambi culturali e interrazziali.

I Sud del mondo sono confrontati con il nostro Sud, lo stesso Sud.

Questa mostra nasce dalla loro amicizia e dalle comuni passioni. Un percorso per immagini che propone una simmetria fra diversi Sud, apparentemente distanti, ma espressione di un'identica "matrice".

I volti, le espressioni, la gestualità, il dolore, la gioia e la fede sono minimi comuni denominatori che uniscono i popoli in un sentire la vita allo stesso modo, facciano essi parte di paesi industrializzati o no.

E’ una sorta di codice genetico che nessuna tecnologia, sia essa buona o cattiva, soppianterà. Una “globalizzazione” ante litteram, basata sui sentimenti e sul comune sentire e non dettata ne’ imposta dal mercato.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©